Lotta al caporalato, operazione della Guardia di Finanza

I finanzieri della Compagnia di Mondragone hanno eseguito un’ ordinanza applicativa della misura cautelare personale degli arresti domiciliari nei confronti di M.M., quarantanovenne tunisino, e della sua compagna S.N., coetanea di nazionalità ucraina, entrambi gravemente indiziati del delitto di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Secondo le indagini, avrebbero reclutato quotidianamente decine di persone straniere in stato di bisogno ed in condizioni di sfruttamento, per la raccolta, di prodotti ortofrutticoli, per la gran parte a beneficio di due aziende agricole con sede in Fondi (LT) presso il locale mercato ortofrutticolo (M.O.F.) e a Falciano del Massico (CE), attività svolte su terreni siti in Vairano Patenora, Pietra Vairano e zone limitrofe.