Pagani. Blitz antidroga, 11 arresti

E’ scattata all’alba di oggi la vasta operazione antidroga dei Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno nell’Agro nocerino-sarnese che ha visto impegnati circa 100 militari, con unità cinofile, per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 11 persone.

Conncetivia voucher 2,5

Gli arresti sono stati disposti dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, per le accuse di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti.

Gli indagati sono residenti a Pagani. Sei di loro, fra cui il figlio del defunto boss Giuseppe Oliveri, sono accusati di essere i promotori e gli organizzatori. Per questi motivi sono finiti in carcere. Gli altri 5 indagati sono agli arresti domiciliari. I carabinieri hanno eseguito anche 17 perquisizioni domiciliari e personali.

Le indagini che sono state condotte dai carabinieri della Tenenza di Pagani hanno accertato il coinvolgimento di oltre 20 persone nell’attività di spaccio di cocaina e marijuana, che si svolgeva nel quartiere della “Lamia” di Pagani. Gli investigatori hanno documentato oltre 100 episodi di spaccio attraverso intercettazioni e video riprese.