Provincia di Salerno. Urne aperte. Strianese sfida Monaco

I due dovranno intercettare i voti dei 1995 amministratori della Provincia salernitana

Roberto Monaco e Michele Strianese si sfidano per la presidenza della Provincia

E’ il giorno della sfida tra Michele Strianese e Roberto Monaco. Due sindaci di realtà cittadine piccole che per l’occasione diventano giganti della contesa per la presidenza di Palazzo Sant’Agostino, sede della Provincia. I due dovranno intercettare i voti dei 1995 amministratori della Provincia salernitana.

Al vincitore andrà il posto di Giuseppe Canfora sindaco di Sarno. 1.995 amministratori, fra sindaci e consiglieri comunali e in rappresentanza di 158 Comuni. Tre sono i seggi aperti a Palazzo Sant’Agostino oggi dalle 8 alle 20. Già in serata si conoscerà il successore di Giuseppe Canfora, alla presidenza dal 2014, con la riconferma nel 2016. Decisivi i voti dei comuni maggiori. Le preferenze infatti si moltiplicano secondo un indice di ponderazione calcolato in base al numero di abitanti del Comune del singolo amministratore elettore.

Il consiglio provinciale sarà invece rinnovato il prossimo gennaio 2019. Strianese sindaco di San Valentino Torio, molto attivo in Provincia è candidato Pd, mentre Roberto Monaco, sindaco di Campagna, di estrazione civica, conta sugli amministratori di Forza Italia, Lega, Fratelli d ’Italia e Udc. Potrebbe essere l’ultima elezione con queste regole non si esclude una revisione del sistema e un ritorno a suffragio universale.