Il Maestro Valerio De Simone è il nuovo Campione Italiano di Sanda 2018

Un grande risultato, sei medaglie e due campioni italiani in vetta al podio per il team campano.
E’ il bilancio dello straordinario successo sportivo che ha coronato la partecipazione del team Agogē del Maestro scafatese Valerio De Simone al Campionato Italiano di SANDA tenutosi a Catania il 27/28 ottobre 2018.

30 anni, laureato in Scienze Motorie, Maestro di Arti Marziali nella sua palestra a Pompei (Na), De Simone ha iniziato la sua carriera di sportivo alla giovanissima età di 7 anni conquistando, sinora, numerosi e importanti traguardi, da vero e proprio campione.
2010 Campione Italiano di Sanda
2011 Medaglia d’argento di Sanda ai Giochi del Mediterraneo
2012 Campione Italiano di Sanda
2012 Medaglia di Bronzo ai Mondiali di Pankration
2013 Medaglia d’argento alle Europee di Pankration
2014 Campione Italiano Sanda
2014 Medaglia d’oro di SANDA ai Campionati Europei ISKA

Già Campione Europeo di Sandanel 2014, De Simone ha portato a casa un’altra vittoria che lo ha visto salire sul podio insignito della Medaglia d’Oro e del titolo di Campione Italiano di Sanda 2018 per la categoria dei pesi massimi leggeri (- 85 kg).

Con lui, anche il suo team di giovani atleti ha conquistato il podio con 1 oro, 2 argenti e 2 bronzi in diverse categorie.
Medaglia d’oro infatti anche per la diciottenne Angela Carrabba, nuova Campionessa Italiana di Sanda per la categoria pesi massimi juniores (- 60 kg).
Si sono classificati al secondo posto nelle rispettive categorie, gli atleti Francesco Stanzione (Medaglia d’Argento, categ. – 75 kg) e Sebastiano Abagnale (Medaglia d’Argento, categ. – 60 kg).
Medaglia di Bronzo invece, per gli atleti Giuseppe Quattroventi (categ. – 80 kg) e Augusto Pane (categ. – 75 kg).

“Il team Agogēsi è dimostrata una squadra vincente”, orgoglioso il maestroValerio De Simone:
«Io stesso non pensavo di vincere il campionato dopo circa tre anni che non combattevo in competizioni così importanti perché impegnato a formare i miei allievi e a dedicarmi a loro, al mio team.Pertanto è stata davvero una grande soddisfazione assistere al riconoscimento sportivo di ragazzi giovanissimi che hanno già portato a casa la medaglia. Il loro impegno, le tante ore di allenamento, la loro dedizione, sono stati premiati ed io non posso che esserne fiero. Inoltre, sono orgoglioso di portare un titolo nazionale nella nostra città, nella nostra terra.Il mio team riceve grandi riconoscimenti in Italia e all’estero ed è giusto che anche nel nostro territorio d’origine sappiano chi siamo».