Truffe agli anziani, due arresti

I carabinieri in servizio presso il nucleo investigativo del comando provinciale e la compagnia di Salerno, su richiesta della procura della Repubblica hanno dato esecuzione ad una ordinanza cautelare applicativa della custodia domiciliari emessa dal gip presso il tribunale di Salerno nei confronti di due indagati, entrambi di Napoli, accusati di avere promosso e organizzato un’associazione per delinquere, operanti in diversi comuni della regione Campania, finalizzata alla commissione di truffa ai danni di anziani. Le complesse indagini avviate nel gennaio nel 2017 hanno consentito di delineare l’operatività di tre diverse associazioni per delinquere, operanti in Campania in altri comuni del territorio nazionale, che, attraverso un call center gestito da sodali, contattavano telefonicamente persone anziane e fingendosi parenti, avvocati o appartenenti alle forze dell’ordine, le inducevano con raggiri a consegnare denaro contante d’oggetti in oro, in alcune circostanze per un valore superiore a 20.000 €, ad emissari appositamente inviati. Nel corso delle investigazioni venivano accertati complessivamente circa 150 episodi di truffa, consumata o tentata, in danno di anziani, non che venivano effettuati numerosi arresti nella flagranza del reato degli emissari inviati presso gli anziani tuffati.