Viabilità regionale, interrogazione di Gambino

“Programmi di intervento sulla viabilità regionale finanziati con le risorse FSC 2014-2020 di cui alla delibera Cipe 54-2016”. E’ l’oggetto dell’Interrogazione presentata dal Consigliere Regionale Alberico Gambino per la seduta di question time in programma venerdì 7 dicembre.

INTERROGAZIONE QUESTION TIME
PREMESSO CHE:
– con delibera del 1° dicembre 2016 n. 54, il CIPE approvava il Piano Operativo Infrastrutture FSC 2014/2020 adottato, ai sensi della legge n. 190/2014, dalla Cabina di Regia istituita con DPCM del 25 febbraio 2016, su proposta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
– con Decreto Dirigenziale, della Struttura Tecnica di Missione, n. 3 del 26.03.2018 si approvava l’avviso l’avviso pubblico “Manifestazione di interesse alla presentazione di progetti coerenti con i programmi di intervento sulla viabilità regionale finanziati con le risorse FSC 2014/2020 di cui alla delibera Cipe 54/2016 finalizzato alla redazione di una graduatoria di interventi ammissibili” nonché il modello di istanza per la presentazione da parte degli Enti Locali, sia in forma singola che associata, Consorzi ASI, concessionari del MIT per la gestione delle reti stradali di interesse nazionale, della predetta manifestazione di interesse;
– il ricordato Avviso Pubblico indicava, tra gli ASSI di intervento, quello denominato ASSE Tematico A “Programma d’intervento per il servizio di tipo metropolitano nell’agro Nocerino- Sarnese” destinando ad esso 100 MLN di euro;
– detto intervento, per come rilevato dall’Avviso Pubblico specificava che a detti finanziamenti potevano accedere, esclusivamente, i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese (Scafati, Sarno, Siano, San Valentino Torio, San Marzano sul Sarno, Sant’Egidio del Monte Albino, Roccapiemonte, Pagani, Cava dei Tirreni, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Corbara, Castel San Giorgio, Bracigliano, Angri” nonché due Comuni della Città Metropolitana di Napoli (Striano e Poggiomarino);
– i Comuni indicati presentavano, in conformità alle condizioni poste dal bando, una serie di progetti tecnici che venivano sottoposti alle conseguenti valutazioni della specifica Commissione nominata e deputata alla formalizzazione di una graduatoria indicante, in ordine progressivo, i Comuni ed i relativi progetti finanziati fino alla concorrenza delle somme disponibili ovvero, nel caso di specie, fino alla concorrenza dei 100 MLN;
ATTESO CHE
– con Decreto Dirigenziale n. 29 è stata approvata la graduatoria definitiva dei “ progetti finanziati” nonché quella dei progetti “ validi ma non finanziati per mancanza di fondi”;
– dalla graduatoria riferita ai progetti FINANZIATI si rileva, con riferimento all’ASSE TEMATICO A1 (Viabilità dell’Agro Sarnese Nocerino) che solo 50 MLN di Euro sono stati destinati a finanziare i Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese che avevano titolarità di partecipazione, mentre la restante somma è stata “ destinata a finanziare progetti di Enti che non solo non erano indicati nell’Avviso Pubblico ma che addirittura nulla hanno a che vedere con il territorio dell’Agro Nocerino Sarnese”;
– che tale “distrazione anomala di fondi” ha riverberato effetti negativi sugli interessi dei Comuni dell’Agro Nocerino Sarnese considerato che, a causa di essa, si sono visti negare (per mancanza di risorse) finanziamenti riferiti a progetti ritenuti validi dalla Commissione e dalle strutture regionali competenti;
RILEVATO CHE
– la distrazione anomala di fondi in argomento ha riguardato il mancato finanziamento di progetti presentati da:
Comune di Angri 3 progetti per 13.632.000,00
Comune di S.E. Monte Albino 6 progetti per 8.300.000,00
Comune di Pagani 1 progetto per 1.511.000,00
Comune di Nocera Inferiore 2 progetti per 3.300.000,00
Comune di Nocera Superiore 2 progetti per 2.100.000,00
Comune di Siano 1 progetto per 380.000,00
Comune di Cava dei Tirreni 2 progetti per 2.500.000,00
– se non fosse stata attuata questa “anomala distrazione di fondi” i progetti indicati sarebbero stati tutti finanziati e gli interessi dei Comuni titolati garantiti;
TANTO PREMESSO
il sottoscritto Consigliere Regionale
INTERROGA
La Giunta Regionale, e per essa il Presidente nonché la competente Direzione Regionale interessata per sapere:
a) le ragioni, tecniche e normative, che hanno permesso e consentito tale “distrazione di fondi”;
b) se e con quale atto amministrativo, e quando pubblicato, è stata disposta la decurtazione del fondo in argomento da 100 MLN a 51 MLN di euro;
c) quali provvedimenti intende adottare per correggere “tale abnormità”ovvero quali provvedimenti intende adottare per finanziare i progetti (oggi esclusi dal finanziamento pur essendo stati ritenuti validi) presentati dai Comuni titolati a farlo per come rientranti nel territorio dell’Agro Nocerino Sarnese.