Vini pregiati italiani: dove trovarli e come scegliere

Tanti vini pregiati che compongono la proposta complessiva italiana, ciascuno con le proprie peculiarità e legato ad un preciso territorio.

vini pregiati

È un marchio di fabbrica del nostro paese, fedele espressione di quel Made in Italy che esportiamo in tutto il mondo. Il vino da noi non è una semplice bevanda, ma assume un’immagine più complessa con tutto il carico di storia di migliaia di anni che si porta dietro.

L’Italia è considerata da sempre un punto di riferimento in materia di vini, un paese esportatore che va a dispensare in tutto il mondo i suoi gioielli. Si parla quindi di vini pregiati, eccellenze riconosciute a livello universale. Qualche esempio?

Ovviamente partiamo differenziando tra vini rossi e vini bianchi: tra i primi possiamo citare il Chianti toscano, prodotto strettamente legato alla terra dove nasce; il Negroamaro salentino, il Barolo piemontese, il Cabernet tipico del nord est italiano. Per quanto riguarda i vini bianchi si possono ricordare, tra le eccellenze del nostro paese, la Falanghina che nasce a Benevento, il Muller Thurgau del Trentino Alto Adige, il Malvasia, la Passerina e l’immancabile Prosecco del Valdobbiadene.

Tanti vini pregiati che compongono la proposta complessiva italiana, ciascuno con le proprie peculiarità e legato ad un preciso territorio. Oggi queste eccellenze sono tra i prodotti più esportati al mondo con numeri spaventosi, in crescita costante: per restare all’anno 2017 si parla di oltre 6 miliardi di vendite di vini italiani all’estero, nel complesso il nostro paese detiene quindi 1/5 del totale delle esportazioni mondiali del settore. Anche i consumi interni vanno tutt’altro che male dato che l’Italia è il terzo mercato al mondo per consumi di vino con oltre 21 milioni di ettolitri all’anno.
Numeri che certificano ulteriormente l’importanza di questo comparto, da sempre strategico a livello economico.

I vini pregiati sono un’eccellenza, un prodotto sempre apprezzato e per questo ideale anche per essere regalato a Natale. La lista dei vini, bianchi o rossi, per fare bella figura con amici o parenti è piuttosto nutrita data la grande varietà di vitigni disseminati sul suolo italico e le condizioni favorevoli del clima nostrano, molto adatto alla crescita della vite.
E con il Natale alle porte l’idea di regalare una bottiglia di vino pregiato, di qualità elevata, può rivelarsi vincente oltre che certamente apprezzata da chi lo riceverà. Un’idea alternativa rispetto ai soliti prodotti che si vanno a regalare in occasione di queste ricorrenze e che, il più delle volte, finiscono per non essere utilizzati ed apprezzati.