Botti di capodanno. Sono otto i feriti nel salernitano

Il maggior numero di feriti si è verificato a Cava dè Tirreni dove quattro persone hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Due feriti anche tra Sarno e Nocera Inferiore

Botti di fine anno

Otto persone vittime dei botti durante la notte di Capodanno in provincia di Salerno. Il maggior numero di feriti si è verificato a Cava dè Tirreni dove quattro persone hanno dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. Un 35enne ha perso una mano e riportato gravi danni all’occhio destro.

Un altro uomo è stato trasferito al Pellegrini di Napoli ricoverato in prognosi riservata, invece, un 24enne che ha subito una frattura ossea all’orbita sinistra e una contusione polmonare. Altre due persone hanno riportato lievi bruciature ed escoriazioni con una prognosi giudicata guaribile tra i 10 e 15 giorni. Due feriti anche tra Sarno e Nocera Inferiore. A Battipaglia feriti due giovani di 19 e 17 anni, entrambi stranieri. Due persone sono state medicate presso l’ospedale di Mercato San Severino per bruciature ed escoriazioni causate da petardi.

Tra le fonti Il Mattino