Cava. Bloccato dalla polizia, aggredisce un agente. Arrestato

Nel tardo pomeriggio di ieri, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Cava de’ Tirreni hanno proceduto all’arrestato di un 26enne, di nazionalità Capoverdiana, richiedente riconoscimento della protezione internazionale, responsabile dei reati di Resistenza, lesioni, oltraggio a P.U.

Gli Agenti della Polizia di Stato di Cava sono intervenuti in Viale Marconi in prossimità dell’ingresso dell’edificio che ospita l’Ufficio di Polizia metelliano, dove lo straniero in evidente stato di alterazione psico-fisica, stava urlando e inveiva contro i poliziotti, bussando insistentemente al citofono collocato all’esterno del cancello pedonale.

L’uomo, immediatamente riconosciuto dagli operatori di polizia poiché più volte controllato e denunciato per reati contro la persona e recentemente sottoposto ad espulsione dal territorio italiano con accompagnamento presso un Centro di permanenza per il rimpatrio (C.P.R.), è stato prontamente bloccato dagli operatori di polizia che lo hanno condotto all’interno degli Uffici del Commissariato per verificarne la posizione rispetto al soggiorno.

In queste fasi, lo straniero ha tentato di divincolarsi al fine di guadagnarsi la fuga scagliandosi contro i poliziotti e afferrando al collo, torcendoglielo, un Agente che lo tratteneva per costringerlo a lasciare la presa.

Il giovane è stato pertanto arrestato e posto a disposizione del P.M. di turno presso il Tribunale di Nocera Inferiore, in attesa del rito per direttissima da effettuarsi nella mattinata di oggi.