Chiusura d’anno con il botto per la Coop. Il Sollievo e per Superabile Onlus

Davanti ad una platea di oltre 500 spettatori, si è concluso alla grande il progetto condiviso della Cooperativa Sociale “Il Sollievo” di Angri e dell’Associazione Superabile Onlus di Pagani.

Il sodalizio ha coinvolto oltre 50 persone con disabilità in un ambizioso lavoro teatrale dal titolo “Il viaggio del Piccolo Principe” (di Antoine de Saint-Exupéry). L’evento andato in scena sabato 29 dicembre, presso il Teatro S. Alfonso di Pagani, ha visto come protagonisti indiscussi i ragazzi de “Il giardino dei campioni” di Pagani e del Centro Polifunzionale G. Orsini di Angri, che hanno lasciato senza parole i tanti cittadini presenti in un’atmosfera a dir poco magica.

Un progetto condiviso sostenuto dal Comune di Pagani e dal Comune di Angri a cui, in corso d’opera, ha visto l’adesione anche del Centro Raggio di Sole di Scafati e del Centro De Nicola di Nocera Inferiore.
Il progetto iniziato nel mese di settembre è il risultato di un laboratorio che i ragazzi hanno collaudato in questi mesi all’interno del Centro Sociale di Pagani (sede di Superabile Onlus), e tra le mura del Centro G. Orsini in Via Da Vinci ad Angri (gestito dalla Coop. Il Sollievo”).

L’educatrice responsabile dott.ssa Anna Rita Ceglia si sofferma sull’aspetto educativo del progetto: “il nostro lavoro ha l’obiettivo di valorizzare le capacità di tutte le persone con disabilità coinvolte, un percorso di teatro ma soprattutto educativo e di formazione unico nel suo genere con una forte funzione terapeutica”.

Soddisfatto anche Gaetano Stanzione Presidente de “Il Sollievo”: “voglio ringraziare tutti quelli che hanno reso possibile questo progetto che ha visto la nascita di una vera “rete sociale” composta dalle Istituzioni (I Comuni di Pagani, Angri e l’Azienda Consortile Agro Solidale), dall’Associazione Noi e Sviluppo, l’animazione Max Party, da tutti gli operatori del servizio di Assistenza Specialistica Scolastica è da tanti che ci sostengono in questo nostro percorso non lucrativo di utilità sociale”.

Questo lavoro di teatro sociale e di comunità ha come obiettivo, a lungo termine, di coinvolgere nel tempo il maggior numero di soggetti (scuole, associazioni, istituzioni e cittadini) non solo sul territorio dell’Agro Nocerino Sarnese, ma anche fuori Regione.