Prostituzione, due denunce

Durante i controlli della Polizia di Stato svolti nell’ultimo fine settimana nel capoluogo salernitano, gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Salerno hanno deferito all’autorità giudiziaria due giovani donne A.A., cittadina bulgara del 1991, e D.A.A. rumena del 1985, controllate sulla strada del litorale cittadino nella zona industriale.

Le due donne, già note per essere dedita all’attività di prostituzione, sono state denunciate alla competente Autorità Giudiziaria perché inosservanti al provvedimento dell’Autorità, in particolare per non aver ottemperato al divieto di accesso alle aree urbane indicate nel provvedimento del “D.A.Spo” urbano, previsto dalla legge n.48/2017, emesso dal Questore della Provincia di Salerno nei confronti delle due giovani donne.

Inoltre, nella serata di sabato gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti nei giardini di “Villa Carrara” nella zona orientale della città, per la segnalazione di un uomo ubriaco molesto. Giunti sul posto gli agenti della Sezione Volanti della Questura di Salerno hanno fermato la persona segnalata, constatando lo stato di ubriachezza molesta del soggetto. Gli agenti hanno accompagnato l’uomo in Questura per accertamenti, identificandolo successivamente per O.T., nato in Marocco nel 1968, il quale veniva poi espulso con provvedimento dell’Autorità dal territorio nazionale in quanto privo di permesso di soggiorno e già non ottemperante all’ordine di allontanarsi dall’Italia.