Angri. Emergenza rifiuti. E’ allarme sicurezza e igienico – sanitario

Caos. Saltate tutte le regole della differenziata. Assenza di un minimo piano di emergenza approntato dall’azienda speciale Angri Eco Servizi

Angri Rifiuti emergenza
Angri Rifiuti emergenza

Rifiuti in strada da oltre un mese. E’ allarme sicurezza e sanitario. I bordi delle strade ormai sono vere discariche dove indifferenziato e organico trovano barbaramente commistione. Saltate tutte le regole della differenziata, e l’assenza di un minimo piano di emergenza approntato dall’azienda speciale Angri Eco Servizi, i cumuli sono stati presi d’assalto da cani randagi affamati e stormi di gabbiani che ormai si addentrano impavidi lungo le strade cittadine.

Cumuli che intralciano, sotto l’aspetto della sicurezza, anche il traffico cittadino avendo occupato, in alcune zone cittadine, parte della sede stradale. Nei pressi delle scuole la situazione è diventata precaria. Da via Stabia solo un “no comment” dell’assessore delegato Maria Immacolata D’Aniello.

Un’emergenza che almeno per il momento sembra non avere un piano B azzerando di colpo i grandi numeri della differenziata cittadina. L’ente non ha predisposto scarrabili e aree di stoccaggio provvisorie ma solo pale meccaniche per interventi a macchia d’olio. Dall’opposizione unanime il coro: “Qualcuno dovrà dare pure conto della gestione emergenziale del fenomeno”.