Angri. L’iniziativa. Raccolta di occhiali usati

L’iniziativa fa parte di un programma di lotta alla cecità e alle malattie della vista, portata avanti dai Lions e sostenuta dalla nostra amministrazione.

Il sindaco Cosimo Ferraioli e l’assessorato alla Pubblica Istruzione retto dalla dottoressa Caterina Barba, in collaborazione con il Lions Clubs Distretto 108Ya, hanno promosso una raccolta di occhiali usati coinvolgendo alunni e studenti degli istituti scolastici della città di ogni ordine e grado. I ragazzi potranno depositare gli occhiali in appositi contenitori che verranno posizionati all’interno delle strutture scolastiche interessate dal progetto.

La raccolta degli occhiali usati è un’attività di servizio molto semplice con la quale si riesce facilmente a sensibilizzare la popolazione che ha l’occasione di donare e di aiutare gli altri, senza richiedere alcuna spesa aggiuntiva.

Tutti coloro che portano gli occhiali, hanno paia di occhiali che non usano più depositati in cassetti e armadietti nelle loro case ed esitano a buttarli via, perché hanno avuto ed hanno ancora valore per loro.

Gli occhiali usati raccolti dai Lions e da altri volontari, vengono riciclati in uno dei diciannove Centri Lions per il riciclaggio di occhiali da vista esistenti nel mondo che nel corso dell’anno scorso hanno radunato circa 6 milioni di paia di occhiali da vista e ne hanno distribuito oltre 2,8 milioni nelle nazioni in via di sviluppo.

Gli occhiali vengono puliti, riparati e classificati a seconda della gradazione, quindi vengono distribuiti dai volontari Lions e da altre organizzazioni che si occupano della protezione della vista nei paesi in via di sviluppo.

Il periodo per la raccolta degli occhiali usati terminerà il 15 febbraio 2019.

Il sindaco dichiara: “Una iniziativa che alimenta solidarietà e sostegno pratico. Un raccolta che ha visto coinvolto la nostra amministrazione e le scuole della città, in sinergia con i Lions. Occhiali usati che saranno rigenerati ed offriranno un prezioso sostegno medico, proteggendo la vista di tante persone”.

Dichiarazione Caterina Barba – Assessore alla Pubblica Istruzione: “Mi sono attivata per coinvolgere tutti gli istituti scolastici della città, proponendo una campagna di raccolta degli occhiali usati. Un modo per essere cittadini attivi, per alimentare azioni solidali capaci di donare quello che non utilizziamo più, consentendo di riutilizzare gli occhiali non più usati, di continuare a correggere le alterazioni della vista che affliggono tante persone nel mondo”.