Agro. Truffa aggravata all’Inps, operazione dei carabinieri sei arresti

L'articolata attività investigativa ha consentito di accertare l’esistenza di un vero e proprio sodalizio criminale

Carabinieri
Carabinieri

Sono sei gli arresti per truffa ai danni dell’Inps. Nel mirino sono finiti alcuni imprenditori e consulenti del lavoro dell’Agro nocerino-sarnese. L’operazione ha riguardato le province di Salerno, Napoli e Benevento e la Puglia.

L’operazione è stata condotta dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore e coordinata dalla Procura di Nocera Inferiore. Le accuse per gli indagati sono di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di truffe aggravate ai danni dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate.

I provvedimenti cautelari sono sono stati eseguiti oggi alle prime luci dell’alba dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore. L’articolata attività investigativa, avviata nel corso del 2018, ha consentito di accertare l’esistenza di un vero e proprio sodalizio criminale composto da imprenditori, consulenti del lavoro e faccendieri che erano riusciti a ottenere erogazioni previdenziali indebite da parte di Inps e crediti da parte dell’Agenzia delle Entrate del valore di circa 2 milioni di euro con compensazioni fittizie derivanti da importi conguagliati relativi ad arretrati per assegni del nucleo familiare malattia, maternità e bonus Irpef F80 € ex legge 190/214 il cosidetto bonus Renzi.