Angri. No al Piano Lavoro. Gli interrogativi di Gina Fusco

All’appello manca Angri come sottolinea a mezzo social Gina Fusco del Partito Democratico. Ancora non è chiaro perché l’ente abbia declinato l'adesione

Gina Fusco
Gina Fusco

Piano lavoro: scoppia la polemica. Il Piano Lavoro della Regione Campania è stato attuato per dare opportunità di formazione e lavorative a oltre diecimila giovani del territorio.

All’appello manca Angri come sottolinea a mezzo social Gina Fusco del Partito Democratico: “È stato pubblicato l’elenco dei comuni che hanno aderito al Piano e il Comune di Angri non compare. Può in qualche modo il Sindaco o chi per esso giustificare questa assenza? Invito – scrive Fusco – tutti i componenti dell’amministrazione Ferraioli a fare un’attenta riflessione, per non escludere Angri da una concreta e importante opportunità. Da alcuni giorni la Regione Campania ha riaperto i termini per aderire al piano, assecondando le richieste di alcune amministrazioni locali che non avevano potuto approvare nei tempi previsti la prima manifestazione d’interesse. Termine inderogabile adesso è il 31 marzo 2019. Non lo si lasci passare”. Ancora non è chiaro perché l’ente abbia declinato l’adesione al Piano regionale.