Angri. Senza paga. I lavoratori socialmente utili contestano l’assessore

I lavoratori chiedono chiarezza circa le loro spettanze bloccate dovuta a un’errata istruzione della documentazione inoltrata per tre volte dai servizi sociali

Angri protesta LSU. Contesata la D'Aniello
Angri protesta LSU. Contesata la D'Aniello

Ancora sul piede di guerra gli APU, i lavoratori socialmente utili in carica al comune di Angri. Questa mattina una nuova protesta nell’atrio del comune. Contestata l’assessore delegato Maria D’Aniello. I lavoratori chiedono chiarezza circa le loro spettanze bloccate dovuta a un’errata istruzione della documentazione inoltrata per tre volte dai servizi sociali del comune alla Regione per beneficare dei contribuiti dedicati.

Il dirigente della U.O.C. Servizi Sociali e Gestione del Personale, Alfonso Toscano, si è visto bocciare per ben tre volte la richiesta per errata procedura. I 25 operatori del progetto APU aspettano ancora di ricevere la loro indennità. Nel mirino ora ci sono il dirigente Toscano e l’assessore delegato D’Aniello.