Recupero crediti, giudiziale o stragiudiziale cosa è più efficace?

Per orientarsi nella giungla del recupero crediti la prima cosa importante da comprendere è la differenza tra recupero giudiziale e recupero stragiudiziale

ufficio concettuale
ufficio concettuale

Tutti gli imprenditori se scavano all’interno della loro contabilità si imbattono in qualche fattura non pagata o pagata parzialmente.

Davanti ad una fornitura non pagata la domanda che sorge è sempre la stessa: cosa fare? Come attivarsi?

Per orientarsi nella giungla del recupero crediti la prima cosa importante da comprendere è la differenza tra recupero giudiziale e recupero stragiudiziale.

Il recupero stragiudiziale consiste nel convincere bonariamente il debitore a pagare il suo debito, magari concedendo uno sconto oppure una dilazione.

Nella procedura stragiudiziale l’azione di recupero viene effettuata per mezzo di telefonate, invio di raccomandate e visite esattoriali.

Il recupero giudiziale invece consiste nell’avviare un’azione legale che avrà come risultato finale il pignoramento dei beni del debitore.

In cosa consiste la differenza fondamentale tra recupero giudiziale e recupero stragiudiziale? La differenza fondamentale consiste nel fatto che con il recupero giudiziale si può costringere il debitore ad adempiere mentre nel caso del recupero stragiudiziale no.

Cerchiamo di chiarire quali sono i punti di forza e di debolezza delle due modalità di recupero.

Recupero stragiudiziale punti di forza: economico e rapido, non è necessario pagare le tasse del giudizio e non bisogna attendere i tempi di pronuncia di un tribunale.

Recupero stragiudiziale punti di debolezza: non conduce al pignoramento dei beni del debitore, pertanto la scelta di pagare rimane una scelta del debitore che non può essere obbligato in tale senso.

Recupero giudiziale, punti di forza: è l’unica procedura che è in grado di condurre al pignoramento dei beni del debitore e quindi è l’unica procedura che costringe il debitore a pagare anche contro la sua volontà.

Recupero giudiziale punti di debolezza: tempi relativamente lunghi e costi elevati a causa delle numerose tasse gravanti sull’attività di recupero e delle spese legali da pagare al legale incaricato del recupero.

Con riferimento ai costi della procedura di recupero giudiziale recentemente alcuni operatori del settore www.recuperocreditifacile.com/recupero-crediti/ per l’avvio della procedura di recupero giudiziale hanno iniziato a richiedere il pagamento delle sole spese vive, con l’impegno a riscuotere il proprio onorario dalla controparte solo in caso di esito positivo dell’azione di recupero.

In definitiva la scelta tra avviare una procedura di recupero giudiziale o stragiudiziale dipende in massima parte dal tipo di credito, dal suo ammontare e della tipologia di debitore dal quale bisogna riscuotere le somme.