Scafati. Psicosi meningite come affrontare le criticità

Psicosi meningite come affrontare le criticità. Una corretta informazione è necessaria, dopo quanto accaduto al plesso scolastico di via Della Resistenza in seguito del presunto caso

Meningite
Meningite

Psicosi meningite come affrontare le criticità. Una corretta informazione è necessaria, dopo quanto accaduto al plesso scolastico di via Della Resistenza in seguito del presunto caso di meningite della scorsa settimana. Messaggi di matrice allarmistica fatti girare sui gruppi delle mamme a mezzo chat di gruppo avevano in sostanza alimentato un ingiustificato allarmismo, producendo informazioni fuorvianti sullo stato di salute della bambina di quattro anni ricoverata all’ospedale Cotugno di Napoli.

Per smentire questi “rumors” telematici è stato necessario la diffusione di un comunicato ufficiale da parte della struttura sanitaria partenopea. Superato le criticità e il protocollo sanitario legato strettamente l’iter della profilassi, gli istituti scolastici e le associazioni del territorio hanno però deciso di tenere incontri formativi e informativi sulla delicata quanto pericolosa patologia che colpisce le meningi. Una serie d’incontri nei vari istituti scolastici Nel pomeriggio alle ore 15:30 tocca all’istituto Comprensivo “Samuele Falco” di San Pietro dove si discute la tematica “Un vaccino per la vita”, promosso dall’Associazione Italiani Genitori di Scafati.

Altro momento formativo è previsto per mercoledì 20 marzo sarà la confraternita Misericordia Scafati a promuovere, in collaborazione con il II Circolo Didattico l’incontro “malattia meningococcica”. La sede è il plesso Santa Maria delle Grazie di via Della Resistenza, l’istituto frequentato dalla bambina colpita dalla patologia. Relazionerà il dottor Fiorentino Fragranza, direttore U.O.C. Anestesia, rianimazione, e terapia intensiva del presidio Cotugno di Napoli, che ha in cura la bambina.

Fonte Metropolis