Angri. Strada colabrodo. Via San Leucio i cittadini chiedono sicurezza

L’ente comunale ha programmato interventi di ripristino del manto stradale dopo i lavori di scavo e manutenzione delle varie infrastrutture di rete del sottosuolo effettuate sul territorio cittadino

Angri. Via Nazionale perdita acqua dopo riparazione
Angri. Via Nazionale perdita acqua dopo riparazione

Strade pericolose. Asfalto degradato, riparazioni che cedono dopo poche ore dagli interventi. Caso emblematico nella foto in Via Nazionale località Quarto. Enormi voragini che rendono pericolosi interi tratti di rete stradale comunale e provinciale. L’attenzione dell’amministrazione comunale è ricolta proprio al cattivo stato delle strade cittadine, “asfaltate” alla vigila del voto del 2015 con molta approssimativa fretta lasciando in eredità situazioni di criticità acuite nel corso degli anni ma anche dalla precarietà della rete idrica sottostante. L’ente comunale ha programmato interventi di ripristino del manto stradale dopo i lavori di scavo e manutenzione delle varie infrastrutture di rete del sottosuolo effettuate sul territorio cittadino.

Nelle scorse settimane è stato rifatto il tappeto d’asfalto in via delle Fontane. Sono le strade secondarie che, però, presentano maggiori criticità. Circa 200 residenti di via San Leucio condividono la quotidianità con una strada gruviera che rende pericolosa e quasi impossibile la circolazione lungo un tratto senza uscita, che termini a ridosso della linea ferroviaria. I residenti hanno più volte segnalato al comune la pericolosità del tratto e gli interventi necessari alla manutenzione, sottoscrivendo addirittura una raccolta firme. La discussione sul tratto di strada riguarda la proprietà: bisogna capire se la via è privata con la manutenzione che ricadrebbe a carico dei residenti, oppure comunale. Sulla questione pare che l’Ente abbia attivato un contatto con Gori, il gestore di rete idrica, per cercare di definire un accordo che agevoli i lavori di realizzazione della fognatura, prima di eseguire l’intero ripristino dello strato di asfalto lungo via San Leucio.

“Conosco la problematica che è stata già affrontata sul tavolo degli uffici tecnici – afferma il sindaco Cosimo Ferraioli al quotidiano “La Città” -. Stiamo lavorando con Gori per cercare un’intesa utile a definire u n intervento coordinato lungo quel tratto di strada. Vogliamo garantire la realizzazione della rete fognaria, negli anni mai progettata. Stiamo cercando una giusta soluzione che permetta la realizzazione dei lavori dividendoci l’intervento di scavo e di posa in opera con la stessa Gori. Solo dopo provvederemo ad asfaltare l’intera strada. Un accordo che richiede ancora del tempo, ma assicuro che il nostro impegno è volto a risolvere definitivamente il problema, ripristinando le giuste condizioni, di sicurezza stradale”.