Angri. Via Nazionale, una strada gruviera con perdite idriche

Segnalata più volte alla Gori la perdita d’acqua persiste da oltre un mese. Da mesi si assiste ad un rimpallo di responsabilità tra i vari enti su questo tratto di strada

Angri Via Nazionale Perdita acqua
Angri Via Nazionale Perdita acqua

Segnalata più volte alla Gori la perdita d’acqua persiste da oltre un mese. Da mesi si assiste ad un rimpallo di responsabilità tra i vari enti su questo tratto di strada, intersezione tra Via Santa Lucia, Via Pisacane e Via Quarto. E’ difficile stabilire la competenza di gestione tra i comuni di Angri, Sant’Egidio e la Provincia di Salerno che sarebbe l’indiziata numero uno a dovere gestire la manutenzione della ex Strada Statale 18. Nell’attesa che le cartine in possesso dei tecnici dei vari enti rivelino l’arcano di chi deve intervenire, Gori compresa a riparare la perdita nel sotto suolo, la strada è diventata un vero pericolo, segnalato anche ai corpi di Polizia Locale delle due cittadine.

Il traffico veicolare tra questo punto e l’incrocio con via Orta Longa, due chilometri che ogni giorno si percorrono in non meno di dieci minuti circa, è un vero calvario per automobilisti e pedoni. Le cronache degli ultimi mesi hanno registrato molti incidenti tra veicoli e persone e in qualche caso anche con feriti gravi. I commercianti della zona lamentano la scarsa sicurezza della strada e pochi controlli da chi è investito delle competenze. A complicare tutto la scarsa manutenzione “per ragioni di competenze” ma, sopratutto per mancanza di fondi nelle casse comunali e degli enti sovra – comunali quali la Provincia che ha concentrato le sue poche risorse tra San Valentino Torio e Sarno, comuni degli ultimi due presidenti della Palazzo Sant’Agostino: Canfora e Strianese.

Proprio l’attuale presidente Strianese ha più volte promesso il suo interessamento per questo tratto di Strada Statale. I comitati invocano la convocazione una conferenza di servizi tra i comuni, Gori e la stessa Provincia di Salerno per mettere in sicurezza il tratto ed evitare altri gravi incidenti. Sul tratto santegidiese della Via Nazionale addirittura, per circa un mese, la pubblica illuminazione è risultata in avaria. A mettere in evidenza il malfunzionamento i consiglieri comunali di opposizione Anna Pia Strianese, Franco Marrazzo e Mario Cascone. Sul tratto è molto diffuso anche la pratica del meretricio e questa precarietà incoraggia l’azione.