Assicurazioni, premi oltre i 135 miliardi di euro nel 2018: rami vita e danni in crescita

Parlando di economia, in Italia esistono pochi mercati che riescono a tenere il ritmo del settore assicurativo, il quale ogni anno si dimostra sempre vivo e al centro della vita

Assicurazioni
Assicurazioni

Parlando di economia, in Italia esistono pochi mercati che riescono a tenere il ritmo del settore assicurativo, il quale ogni anno si dimostra sempre vivo e al centro della vita (e delle esigenze) dei cittadini. Non si tratta ovviamente di una considerazione priva di fondamento, visto che esistono dati concreti a supporto del successo di questo comparto così particolare. Non a caso, i numeri registrati di recente confermano tutta la penetrazione di questo settore, insieme ad una portata molto ampia a livello economico. Di conseguenza, vale la pena di consultare questi dati e di studiarli nel dettaglio per capire meglio il fenomeno.

Assicurazioni: gli ultimi dati registrati in Italia

In base al report prodotto da Ania, è possibile scoprire una serie di numeri davvero interessanti relativi al settore assicurativo italiano. Stando alla ricerca in questione, si parla di un mercato che ad oggi vale fino a 135 miliardi di euro: questo è il valore della raccolta di premi nel 2018, con un incremento del +3,2% rispetto ai mesi del 2017. Questo ottimo trend deve il suo successo a due rami assicurativi in particolare, e si tratta nello specifico delle polizze danni e delle polizze vita. Per quanto riguarda la prima, è stato registrato un incremento pari al +2,3%: un’ottima percentuale, che comunque non riesce a pareggiare l’importante scalata del ramo vita, in aumento del +3,5%. Proprio queste ultime polizze rappresentano il vero traino del mercato assicurativo italiano nel 2018, soprattutto da un punto di vista di investimenti. Non a caso, il 16% dello stock delle attività finanziarie dei nuclei familiari italiani viene assorbito proprio dalle assicurazioni sulla vita, stavolta con un incremento del +15,4% rispetto all’anno precedente. Ecco perché occorre capire nello specifico come funziona questo tipo di polizza.

Come funziona l’assicurazione sulla vita

Innanzitutto serve sottolineare che, oggi, chiunque ha la possibilità di richiedere un preventivo sulla polizza vita anche online, grazie a compagnie assicurative come Groupama, per fare un esempio. Si tratta di un’opportunità utile per permettere agli utenti di comprendere modalità e costi della suddetta, tutto a portata di click. Inoltre, per quanto riguarda il funzionamento, non si parla di nulla di troppo complesso: il richiedente versa alla compagnia scelta il premio assicurativo, ovvero la somma di denaro prevista dalla polizza, che può cambiare in base alle varie tipologie di contratto. In questo modo si ha la possibilità di godere della copertura della polizza, la quale viene sempre stabilita su un certo periodo di tempo: se entro questo lasso il titolare passa a miglior vita, la famiglia potrà contare sul capitale previsto come da contratto. In sintesi, si tratta di un prodotto che ha lo scopo di garantire una maggiore tranquillità al nucleo familiare, in caso di sfortunati incidenti.
In conclusione, i numeri registrati dalle assicurazioni nel 2018 testimoniano la grande attenzione delle famiglie verso questo importante settore, che continua ancora oggi a riscontrare un grande successo.