Carenza di personale al reparto di Chirurgia oncologica dell’ospedale di Pagani. Le preoccupazioni di Polichetti

“Giù le mani dal reparto di Chirurgia oncologica dell’ospedale di Pagani”. Così Mario Polichetti, responsabile nazionale della Sanità per l’Udc, raccoglie il grido d’allarme del primario Massimiliano Fabozzi che, nei giorni scorsi, ha denunciato l’impossibilità di garantire un alto standard di prestazioni a causa della cronica carenza di personale. “Informerò i parlamentari dell’Udc affinché possano interrogare sulla questione il ministro alla Salute, Giulia Grillo”, ha detto Polichetti. “Fabozzi denuncia finanche l’impossibilità di fare i turni visto l’esiguo numero di infermieri a sua disposizione. Così gli interventi chirurgici, tra mille difficoltà, si eseguono solo due volte a settimana”.
Una situazione insostenibile secondo Polichetti, con l’esponente dell’Udc che chiede risposte alle istituzioni. “Non permetteremo a nessuno di smantellare il polo oncologico di Pagani, eccellenza della sanità salernitana e campana. Vorremmo capire perché l’Asl non si attiva sin da subito per aumentare il personale all’interno di un reparto che fa parlare di sé per gli episodi di buona sanità. Come Udc siamo al fianco di Fabozzi e fin da ora gli confermiamo che in Parlamento farò perorare la sua causa. Una causa che, d’altronde, va portata avanti per tutti i cittadini poiché uno Stato che si definisce democratico e civile come l’Italia non può non ambire a eccellenze sanitarie come quelle dell’ospedale paganese”.