S.Egidio del Monte Albino. Maggioranza in difficoltà. Cascone critica

La votazione sui debiti fuori bilancio hanno messo chiaramente in evidenza le spaccature e fibrillazioni nella maggioranza. Le transazioni sono state approvate con il voto di soli 5 Consiglieri di Maggioranza e con quello del Sindaco

Mario Cascone
Mario Cascone

L’ultimo consiglio comunale ha messo in evidenza le serie difficoltà nella qual versa l’amministrazione Carpentieri. Diversi i punti all’ordine del giorno tra cui le deliberazioni delle tariffe dell’Imposta Unica Comunale (IMU, TARI, TASI) nonché l’approvazione di due transazioni per debiti fuori bilancio pervenuti all’amministrazione Carpentieri. Il primo in particolare ha riguardato un debito per la fornitura di stampe, manifesti e relative affissioni, mansioni svolte dalla locale tipografia.

L’altro debito in discussione e quello contratto con un service audio che avrebbe fornito all’amministrazione Carpentieri assistenza a concerti e addirittura le prestazioni di un noto cantante. I debiti fuori bilancio hanno messo chiaramente in evidenza le spaccature e fibrillazioni nella maggioranza. Alla fine entrambe le transazioni sono state approvate con il voto di soli 5 Consiglieri di Maggioranza e con quello del Sindaco, mentre il Consigliere Massimo Giordano si è unito all’astensione della Minoranza e la Consigliera Laura Orlando ha abbandonato l’aula.

Netta e critica la posizione del Consigliere Cascone: “ Premetto che come ho ribadito più volte chi presta un servizio e lavora ha il dovere di essere pagato, chi fornisce forniture e servizi non può anticipare i propri soldi per pagare le commesse di un Sindaco e un’amministrazione. Si tratta di due debiti che hanno una natura diversa, mentre per la tipografia sono forniture dovute a manifesti e attività amministrative, per la fornitura di servizi da parte di un’Agenzia di spettacolo credo sia più difficile giustificarne l’uso”.

Cascone entra nel merito: “E’ giusto che i cittadini sappiano che oggi stanno pagando assistenza a feste e spettacoli per un valore di 48.000 euro, organizzati da chi dice di amministrare per il bene Comune”. Cascone lancia anche una stoccata alla traballante maggioranza del Sindaco “Oggi ancora una volta prendiamo atto di una maggioranza diversa da quella uscita dalle urne, ma non lo mostra questo consiglio, ma lo dicono i fatti, una maggioranza non unita e che non sta lavorando al bene della nostra cittadina”.

Sulla stessa linea la Consigliera Anna Pia Strianese, che ha fortemente evidenziato le deleterie spaccature in maggioranza. Mutismo dai banchi della risicata maggioranza: il solito silenzio ormai contraddistingue Assessori e Consiglieri dall’inizio della legislatura.