San Giorgio a Cremano. Convegno sui disturbi alimentari

“Saziare la bulimia. Diario sincero del mio percorso di cura”: questo il titolo del libro che sarà presentato – martedì 16 aprile a partire dalle ore 18:00 (ingresso gratuito) – presso la Biblioteca di Cultura Vesuviana Sac. Giovanni Alagi, presso Villa Bruno, in via Cavalli di Bronzo 20, a San Giorgio a Cremano (NA). Il luogo è facilmente raggiungibile anche in Circumvesuviana in quanto è a pochi metri dalla Stazione “San Giorgio Cavalli di Bronzo”.

La presentazione avverrà nell’ambito di un Convegno sui disturbi alimentariorganizzato dall’Associazione culturale CamCampania per la Scrittrice Imma Venturo, che – insieme alla sua compagna di percorso Cristina Asquino (che racconterà la propria esperienza) – con questa iniziativa, intende sensibilizzare gli “addetti ai lavori” su un tema tanto delicato ma non adeguatamente affrontato, ovvero quello dei disturbi alimentari, e lo fa tramite un atto di coraggio, che è consistito nel racconto sincero di ciò che ha rappresentato per lei la lotta alla bulimia: ce ne parlerà, il 16 aprile, all’interno di un convegno al quale prenderanno parte esperte del settore:Dott.ssa Vania Costa, psicologa e psicoterapeuta; Dott.ssa Assunta Romano, biologa nutrizionista. Modera la Dott.ssa Francesca Andreoli, giornalista.

L’Ufficio Stampa è a cura della Dott.ssa Palma Emanuela Abagnale, Direttore Responsabile della rivista CamCampania, che promuove le risorse del territorio: umane, artistiche, culturali, ambientali ed enogastronomiche, tramite la comunicazione integrata e l’organizzazione di eventi a tema, come quello in questione che, non a caso, si svolge all’interno di un luogo dal fascino antico: Villa Bruno, villa vesuviana sita in via Cavalli di Bronzo a San Giorgio a Cremano, che da tempo è il centro culturale di San Giorgio, ospitando concerti, manifestazioni ed il premio Troisi, dedicato ai giovani comici. Ospita inoltre molti uffici comunali ed è sede di varie associazioni. Dal 2002 è anche sede della biblioteca comunale, sulla base di una cospicua donazione fatta dal cav. Giacinto Fioretti, che ne ha anche curato la sistemazione. È quindi conosciuta come “Palazzo della Cultura Vesuviana”.

L’evento è patrocinato moralmente dal Comune di San Giorgio a Cremano e dalla Cooperativa sociale che gestisce la Biblioteca ospitante, Sire Coop.