Succede a Napoli. Pretende di salire su ambulanza, al rifiuto picchia medico

Il personale di un equipaggio del 118 e' stato aggredito questa mattina da un parente della persona che avevano appena soccorso

Ambulanza 118
Ambulanza 118

Pretende di salire su ambulanza, al rifiuto picchia medico Borrelli, a Napoli e’ 28esima aggressione da inizio anno. “Il personale di un equipaggio del 118 della postazione Loreto Mare e’ stato aggredito questa mattina nella zona orientale di Napoli da un parente della persona che avevano appena soccorso, in preda a una forte crisi allergica, che pretendeva a tutti i costi di salire a bordo dell’ambulanza. Stando a quanto reso noto dall’associazione ‘Nessuno tocchi Ippocrate’ al rifiuto del medico e’ partita l’aggressione con pugni ed insulti ed il collega si e’ dovuto rifugiare nel vano guida per evitare ulteriori percosse”.

Cosi’, in una nota, il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanita’. “Una volta giunti in ospedale il medico del 118 si e’ fatto refertare per trauma contusivo alla spalla e tachicardia. Per lui 10 giorni di prognosi – aggiunge – Si tratta della ventottesima aggressione dall’inizio dell’anno, cosi’ non si puo’ piu’ andare avanti. L’aggressore e’ stato subito identificato dai Carabinieri e ora attendiamo che sia condannato con la massima severita’”.

“E’ bene ricordare a tutti – prosegue Borrelli – che per motivi di sicurezza e assicurativi il personale sanitario non puo’ trasportare terzi. E comunque nulla giustifica questi comportamenti animaleschi sempre piu’ frequenti in tutta Italia dove lo scorso anno si sono registrate oltre tremila aggressioni ai danni del personale sanitario. Una barbarie che deve finire”. ANSA