Incendiò vasta area boschiva nel salernitano. Arrestato 28enne

Il giovane sarebbe l’autore di un rogo che nell’estate del 2017 avrebbe distrutto una zona boschiva decisamente ampia

Carabinieri
Carabinieri

Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, hanno arrestato con l’accusa di incendio boschivo, un 28enne originario di Ceraso. Il giovane sarebbe l’autore di un rogo che nell’estate del 2017 avrebbe distrutto una zona boschiva decisamente ampia in località Vreccia e in località Terradura ad Ascea e a Ceraso. Si è arrivati a individuare il presunto autore dopo una complessa e articolata attività d’indagine.

L’indagine era partita sin dal primo rogo segnalato, il 17 luglio del 2017, quando nel pomeriggio si erano propagate le fiamme nella macchia mediterranea per oltre 200 ettari di terreno. La presenza di inneschi e focolai aveva fatto intuire che non si trattava certamente di un incidente. In quella occasione, le fiamme lambirono le abitazioni e molti residenti furono costretti a lasciare le case per precauzione. Il 28enne è stato posto ai domiciliari. La notizia è riportata da Radio Alfa.