L’Inps assume. Al via il piano di reclutamento degli addetti

La previsione di reclutamento dovrebbe accrescere di 2.290 addetti, al netto dei pensionamenti e delle nuove assunzioni, passando dai 25.823 di fine 2018 a 28.113

Inps
Inps

Assunzioni per il personale in servizio all’Inps. La previsione di reclutamento dovrebbe accrescere di 2.290 addetti, al netto dei pensionamenti e delle nuove assunzioni, passando dai 25.823 di fine 2018 a 28.113, per una spesa che sale da 620,7 milioni a 682,5, in crescita di circa 62 milioni di euro come riporta il quotidiano “Sole24Ore”. Sarebbero 4.728 i neo assunti, a fronte di 2.438 cessazioni.

È quanto prevede la determinazione firmata qualche giorno fa da Pasquale Tridico, “organo munito dei poteri del consiglio di amministrazione”. La decisione finale spetterà ai tre ministeri competenti: Funzione pubblica, Lavoro ed Economia.. La determina, che è stata proposta dalla direttrice generale dell’Istituto, Gabriella Di Michele, sostituisce e annulla l’ultimo Piano dei fabbisogni del personale.

I dirigenti generali diventano 43 e i nuovi assunti fronteggeranno le crescenti funzioni richieste: Ape, Naspi, ReI e bonus bebè, fino a ieri, Reddito di cittadinanza e Quota 100 a partire da quest’anno. Il personale Inps dai 30.818 addetti del 2014 è passato ai 26mila attuali quindi serve un nuovo piano del fabbisogno.