S.Egidio. Scuole fatiscenti. L’ira di Strianese contro Carpentieri

I consiglieri di opposizione hanno chiesto al sindaco Carpentieri d'intervenire in maniera incisiva sulla manutenzione delle scuole del territorio

Anna Pia Strianese
Anna Pia Strianese

Scuole fatiscenti. C’è un’interrogazione consiliare presentata dalle opposizioni discussa anche in consiglio comunale, concluso con una solenne promessa da parte del primo cittadino, di risistemare nel periodo delle vacanze pasquali, le palestre, l’aula di musica e l’aula multimediale.

In calce all’interrogazione la firma dei consiglieri Anna Pia Strianese, Franco Marrazzo e Mario Cascone. I consiglieri di opposizione hanno chiesto al sindaco Carpentieri d’intervenire in maniera incisiva sulla manutenzione delle scuole del territorio: San Lorenzo e Sant’Egidio Capoluogo, strutture necessarie d’immediati interventi di messa in sicurezza. “Il primo cittadino si è personalmente impegnato a risolvere la precaria situazione delle scuole cittadine, subito dopo pasqua, ma a tutt’oggi nessun intervento sembra sia stato programmato per ovviare alle carenze degli edifici scolastici, questo mi amareggia molto anche in qualità di docente di questi istituiti, ancora promesse non mantenute da Carpentieri – afferma Anna Pia Strianese”.

La palestra e il seminterrato allagato dalle piogge e trasformati in punto di raccolta del materiale scolastico dismesso, cosi come quello del plesso San Lorenzo restano ancora inspiegabilmente senza un programma di interventi e di manutenzione.

“E’ difficile capire quali siano le ragioni che impediscono almeno l’ordinaria manutenzione di questi luoghi frequentati dai più piccoli e mi chiedo – dice Strianese – come mai i tecnici del comune e l’intera amministrazione, non prospettino una soluzione immediata. La verità potrebbe essere contenuta tra le righe del bilancio comunale, pare che ci siano molte voci di con cifre chiaramente in rosso. Sembra chiaro che per Carpentieri ormai i problemi, le esigenze dei cittadini, soprattutto dei più piccoli, siano l’ ultima preoccupazione”.

“Nunzio ha perso la sua intraprendenza e la sua motivazione a fare il Sindaco, complici in questo anche le continue beghe nella maggioranza ed il malcontento di alcuni consiglieri e, sfortunatamente, a pagare il dazio più grave sono i nostri figli” chiosa Anna Pia Strianese. I genitori, intanto, sono già sul piede di guerra in vista del rientro dopo il lungo ponte pasquale.