Scafati. Internalizzazione gestione tributi. Parola al TAR

Il Tar di Salerno si pronuncerà prima del 31 maggio, quando l’internalizzazione prenderà ufficialmente il via con la fine della convenzione con la società privata

Scafati comune
Scafati comune

Internalizzazione il servizio tributi del Comune. Saranno i giudici del Tar a decidere sulla regolarità della decisione. A presentare ricorso contro il provvedimento firmato dal prefetto Giorgio Manari, capo della commissione straordinaria i 12 dipendenti dell’ufficio scafatese della la società esterna la cui convenzione con l’Ente di Palazzo Mayer scade il 31 maggio. Da giugno, le operazioni legate ai tributi saranno a del settore da poco creato e affidato dalla triade al dirigente Vittorio Minneci.

I dipendenti della società estromessa hanno chiesto ai giudici del Tar di annullare l’efficacia di revoca della delibera del marzo scorso che ha poi portato alla decisione di internalizzare la gestione. Viene chiesto anche l’annullamento della delibera con cui è stata approvata la macrostruttura organizzativa pensata per l’internalizzazione del servizio tributi comunali.

Il Tar di Salerno si pronuncerà prima del 31 maggio, quando l’internalizzazione prenderà ufficialmente il via con la fine della convenzione con la società privata. Continuano, dunque, le polemiche su chi gestirà il servizio tributi a Scafati. Anche i sindacati da tempo chiedono alla commissione straordinaria del Comune di Scafati un ripensamento. Lo scrive “La Città”.