Angri. Esiste una questione allagamenti. Bocciato il sindaco Ferraioli

Nonostante l’amministrazione comunale abbia speso circa centomila euro per ovviare al problema, oggi la situazione resta critica

Angri Via Delle Fontane allagamenti ponte
Angri Via Delle Fontane allagamenti ponte

Esiste una questione allagamenti in città. Il sindaco Ferraioli, l’assessore delegato e i tecnici non riescono a risolvere questo atavico problema, soprattutto in Via delle Fontane. La scorsa notte le precipitazioni nemmeno troppo copiose hanno fatto formare nuovamente un laghetto nell’intersezione tra il ponte di Via delle Fontane e la ex Strada Statale 18. Un vero pericolo per gli automobilisti che si trovano di fronte l’enorme volume di acqua proprio a ridosso della cura di svolta verso il cavalcavia.

Dovrebbero funzionare le pompe sommerse. Il condizionale è d’obbligo ma nonostante l’amministrazione comunale abbia speso circa centomila euro per ovviare al problema, oggi la situazione resta critica. Dovrebbe essere la Gori a gestire la manutenzione delle pompe idrovore ma nessuno, effettivamente fornisce una spiegazione ufficiale e il problema resta, anzi viene rimandato alla prossima stagione delle piogge autunnali quando la situazione sarà notevolmente peggiorata. “L’idraulico” Ferraioli, in questo preciso caso, è da bocciare e con lui tutti i responsabili di una delle tante vergogne angresi.