Campania. Contrabbando: sequestrate oltre 10 tonnellate sigarette

Contrabbando: sequestrate oltre 10 tonnellate di sigarette. Operazione della Finanza, sette arresti

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Oltre 10 tonnellate di sigarette di contrabbando, per un valore di mercato stimato in tre milioni di euro, sono state sequestrate dai finanzieri del Comando provinciale di Caserta nel comune di Pastorano, all’interno di un fabbricato rurale; nel corso dell’operazione sono state arrestate sette persone, tre uomini di nazionalita’ croata e quattro italiani, residente a Napoli.

Erano giorni che i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria delle Fiamme Gialle passavano al setaccio l’area agricola di Pastorano, nel Casertano, dopo aver appreso, in seguito ad attivita’ di intelligence, che i contrabbandieri napoletani avevano deciso di portare in un deposito ivi ubicato i carichi di sigarette provenienti dall’Est Europa, da smistare successivamente sul territorio campano in piu’ partite. Pastorano era stato scelto dopo i numerosi sequestri di “bionde” operati dalla Finanza nei comuni casertani al confine con il napoletano, come Teverola, Carinaro, Marcianise.

Durante gli appostamenti, e’ stato individuato a Pastorano, in localita’ Torre Lupara, un autoarticolato telonato con targa croata che ha imboccato una strada sterrata in una zona agricola coltivata a pescheto, in cui non sono presenti insediamenti industriali.

I militari hanno pedinato il mezzo che si e’ fermato nei pressi di un fabbricato rurale in disuso. Dopo poco, sette uomini hanno iniziato a scaricare dal tir, con un carrello elevatore, alcune scatole, in parte stipandole in un deposito del casolare, e in parte collocandole vicino a un furgone pronto per essere caricato. E’ quindi scattato il blitz dei finanzieri, conclusosi con l’arresto dei sette contrabbandieri e il sequestro del carico.

ANSA