Pagani. 35mila euro per l’oncoematologia

Grazie alla raccolta fondi nei cinque punti vendita TOYS CENTER di Napoli, Giugliano, Pompei, Salerno e Nocera, l’azienda PRENATAL,

“DONIAMO PER QUALCOSA DI IMPORTANTE” è lo slogan scelto da PRENATAL RETAIL GROUP, azienda leader nel mondo dei più piccoli, per la raccolta fondi di NATALE 2018, in favore del reparto di ONCO –EMATOLOGIA diretto dal dottor Catello Califano. Grazie alla raccolta fondi nei cinque punti vendita TOYS CENTER di Napoli, Giugliano, Pompei, Salerno e Nocera, l’azienda PRENATAL, giovedì 27 giugno, alle ore 17.30, nella sala conferenze dell’Ospedale Andrea Tortora di Pagani, consegnerà un assegno simbolico con i soldi raccolti dalla campagna di sensibilizzazione in favore del reparto Onco –Ematologico.

“Abbiamo voluto impegnare le nostre energie e soprattutto dare il nostro sostegno morale ed economico – ha commentato la giovanissima Miriana Lombardi – per una struttura che è diventata il fiore all’occhiello del nostro territorio. Siamo partiti da una storia che ci ha toccato da vicino e che ci ha coinvolto in prima persona. Un componente del nostro staff e parte integrante del progetto di Carolina Toys è riuscita a vincere la sua battaglia contro quello che è definito uno dei “mali del secolo”. Da qui abbiamo voluto dare la testimonianza ad una struttura degnamente rappresentata dal Dott. Catello Califano e della sua equipe. Ogni giorno – continua Miriana Lombardi – medici, paramedici ed infermieri, impegnano le loro forze per combattere e curare malattie genetiche del sangue, quali LEUCEMIE, LINFOMI e MIELOMI e, per le quali, durante gli anni, si sono ottenuti oltre a grandissimi progressi nella ricerca scientifica ma anche e soprattutto, risultati straordinari che hanno reso queste malattie sempre più curabili, aumentando e migliorando le prospettive di vita futura delle sempre più numerose persone colpite. Importante è stato il contributo fattivo delle persone di realtà come Napoli e Giugliano che, insieme a quelle di Salerno, Pompei e Nocera, hanno permesso di racimolare la cifra di € 35.000, inclusi il contributo personale di PRENATAL e quello di CAROLINA BABY rappresentata dalla Famiglia Lombardi, da sempre attenta e vicina alle problematiche del territorio. Un impegno, quello della famiglia paganese costante nel tempo e, spinto dall’attaccamento alla Città di Pagani ed all’intero territorio dell’Agro. La somma, in parte, permetterà al reparto di ONCO – EMATOLOGIA, di realizzare un progetto importante come quello della TELECARDIOLOGIA, uno strumento indispensabile che permetterà alla struttura dell’ A. Tortora di Pagani, di avere un filo diretto e costante dei dati , in TEMPO REALE, con l’UTIC dell’ospedale UMBERTO I° di Nocera Inferiore”.

“I soldi che transiteranno attraverso l’Associazione Onlus “ Locanda Almayer di Rita Romano”, serviranno anche per costituire un fondo per la realizzazione di altri progetti in cantiere per l’importante struttura sanitaria. Emozionato e soddisfatto, il Primario del Reparto Onco-Ematologico, dott. Catello Califano. “ Sono iniziative importanti e che dimostrano il grande cuore della gente in favore di progetti che vanno a salvaguardare la salute dei cittadini. Sono orgoglioso – continua il dott. Catello Califano – della vicinanza di una azienda importante come PRENATAL RETAIL GROUP e, grazie anche all’impegno di Mimmo Lombardi, abbia voluto essere vicino alla nostra struttura e sostenerla come privato accanto al pubblico. Questa cifra ci permette di realizzare un primo progetto che è quello della TELECARDIOLOGIA, per cui miglioreremo la sicurezza assistenziale nell’emergenza per i pazienti ricoverati presso il nostro reparto. Vorrei sottolineare che la cifra donata da PRENATAL permetterà di rispolverare o meglio ricostruire altri sogni nel cassetto per il miglioramento costante della struttura. Un percorso di qualità ed un sito web che possa aiutare meglio il rapporto tra paziente e struttura. Viviamo e voglio sottolinearlo, al meglio la solidarietà della gente. Basti ricordare la donazione di una sedia a rotelle degli alunni del Liceo Scientifico di Pagani e non ultima, una sedia per le trasfusioni donataci da un gruppo di ragazzi. Una vicinanza continua della gente, vicina ai bisogni dell’ ammalato”,