Scafati. Ospedale: la visita di De Luca, i dubbi di Michele Russo

Michele Russo: "restiamo notevolmente perplessi nell’ascoltare il Governatore De Luca parlare esplicitamente di Punto di Primo Soccorso e non di Pronto Soccorso"

Michele Russo

Ospedale Scafati. Prendiamo atto della non preannunciata visita, di questa mattina, del Governatore Vincenzo De Luca presso il nostro Presidio Ospedaliero ‘Mauro Scarlato’. Nell’intervista rilasciata al sito Salerno Sanità, vengono confermati l’avvio dei lavori nelle sale operatorie e altre attività per il rilancio dell’Ospedale.

Ci fa piacere. Con franchezza, tuttavia, aggiungiamo che non ci fa piacere, anzi, restiamo notevolmente perplessi nell’ascoltare il Governatore De Luca parlare esplicitamente di Punto di Primo Soccorso e non di Pronto Soccorso. Precisando che il Pronto Soccorso c’è a Nocera Inferiore e non si può realizzare un Pronto Soccorso ogni 15 chilometri.

Ritorna l’incubo Primo Soccorso e non Pronto Soccorso.

Ecco, noi non ci stiamo. Abbiamo criticato duramente chi ha chiuso l’Ospedale, abbiamo chiesto e chiediamo da sempre la riapertura completa del Presidio con i reparti principali per un Pronto Soccorso. E fino a stamattina tutte le dichiarazioni, anche di altri esponenti politici regionali, vicini al Governatore, avevano sempre parlato di riapertura del Pronto Soccorso a Scafati.

In campagna elettorale abbiamo parlato anche di questo con i cittadini, sulla base di atti del Piano Ospedaliero. Lotteremo con tutte le nostre forze per avere un Ospedale vero con il Pronto Soccorso. Lo abbiamo promesso alla città, è vero. Queste sono le promesse che noi abbiamo fatto, nell’intessesse di tutti e per il bene comune e per queste lotteremo, senza condizionamenti e senza tentennamenti. Da uomini liberi. Questa nota è scritta da Michele Russo consigliere comunale di Scafati.