VIDEO – Il giorno dopo. Bottone: le rivendicazioni e i rimpianti

Il congedo di Salvatore Bottone e della sua giunta passa attraverso un lungo elenco di cose fatte e comunicate male o in ritardo come lo stesso sindaco ha tento a precisare

Cinque anni di amministrazione comunicati nell’arco di un’ora circa. Il congedo di Salvatore Bottone e della sua giunta passa attraverso un lungo elenco di cose fatte e comunicate male o in ritardo come lo stesso sindaco ha tento a precisare. Simbolicamente ha voluto consegnare alla città i progetti realizzati e quelli messi in cantiere per essere completati.

Bottone si è soffermato su alcune considerazioni sull’esito delle recenti elezioni amministrative e si dice pronto a tenere unito il gruppo che lo ha supportato durante il suo mandato sindacale, soprattutto nell’ultimo periodo di campagna elettorale. Resta un grande rimpianto: quello di avere comunicato poco e male.