Angri e Corbara. Pubblica Assistenza, campi estivi con i giovani

Volontariato e Pubbliche Assistenze nel comprensorio. Funziona bene la rete dei soccorsi nell’agro. In questi giorni tra Corbara e Angri molte le iniziative per promuove questa particolare e diffusa attività di volontari

Angri Pubblica Assistenza Protezione Civile
Angri Pubblica Assistenza Protezione Civile

Volontariato e Pubbliche Assistenze nel comprensorio. Funziona bene la rete dei soccorsi nell’agro. In questi giorni tra Corbara e Angri molte le iniziative per promuove questa particolare e diffusa attività di volontariato. Le attività di addestramento e di prima formazione avvengono mediante l’organizzazione dei veri e propri campi estivi settimanali. I protagonisti sono giovani leve al loro primo approccio con le attività di Protezione Civile promosse dalle Pubbliche Assistenze. A Corbara da poco è terminato il campo scuola “Anch’io sono la protezione civile 2019”, organizzato e gestito dall’Associazione Pubblica Assistenza Corbara sostenuto dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il campo era rivolto ai giovani tra i 10 ai 16 anni. I partecipanti, nei sette giorni di campo residenziale, sono stati impegnati in attività di conoscenza del servizio della protezione civile e dei piani comunali di emergenza, e appreso le norme di comportamento in caso di calamità, la prevenzione degli incendi boschivi, l’uso dell’estintore e dei sistemi antincendio e delle attrezzature in dotazione all’organizzazione.

Da mercoledì 10 fino a domenica 14 Luglio, fondamentalmente, con le stesse linee guida toccherà ai partecipanti al campo della Pubblica Assistenza Città di Angri, di stanza proprio sul Chianiello. Prevista una escursione al Castello di Lettere dal sentiero dei monti Lattari, poi attività di antincendio Boschivo in collaborazione con i Vigili del fuoco e SMA Campania, soccorso sanitario in montagna in sinergia con gli operatori del Soccorso Alpino Campania e visita ai mezzi del 118 dell’associazione Castello. I ragazzi avranno modo di visitare anche la sala operativa della Protezione Civile Regionale e del Centro funzionale Multirischi Regione Campania con escursione pomeridiana al Vesuvio. Un’estate diversa per questi ragazzi che si avvicinano al modo del volontariato.
Luciano Verdoliva