Angri. Ultime ore per il contest “Fiori in vista per il Battista”

Sono stati coinvolti soprattutto i residenti del centro storico cittadino che abbelliranno i balconi e i davanzali delle storiche abitazioni dei borghi con i fiori e le piante

Angri Angela della Femina Virigina Berritto
Angri Angela della Femina Virigina Berritto

L’hashtag “fiori in vista per il battista” caratterizza il contest floreale per abbellire la città con i fiori e le piante. L’idea è venuta ed è stata promossa da Angela Della Femina, influencer e amministratore del gruppo social “Sei di Angri se” che ha chiamato a raccolta comuni cittadini, follower e commercianti affinché dessero un tocco di colore alle piazze e i suoi vicoli storici piantando tanti fiori colorati in occasione della festa patronale. Accanto a lei anche i ragazzi di Fornte Civile Stay Angri e Virginia Berritto.

Fiori e piante da sfondo all’arredo urbano. Parte attiva è stata data dai commercianti che con il loro fondamentale contributo hanno permesso l’acquisto di centinaia di piantine poi piantate lungo l’era verde delle piazze cittadine. Piantumazione resa possibile anche con il parziale supporto e il contributo dei giardinieri dell’azienda speciale del comune Angri Eco Servizi che hanno dato una mando fondamentale ai promotori di questa iniziativa che è nata e diffusa a mezzo social. In una festa che da tempo ormai ha avuto una significativa evoluzione “iconica” e d’immagine.

Sono stati coinvolti soprattutto i residenti del centro storico cittadino che abbelliranno i balconi e i davanzali delle storiche abitazioni dei borghi con i fiori e le piante ma, dove possibile, anche con l’esposizione della coperta più bella del corredo. Antica usanza di accoglienza del santo patrono. L’esposizione dai balconi delle case di lenzuola e coperte ricamate, pratica era già in uso presso gli antichi romani, sono simbolo del saluto al Battista precursore del battesimo e della vita. Angela Della Femina spiega che l’idea cardine di questa iniziativa è fondamentalmente semplice e destinata ad animare di colori il paese durante la festa e, soprattutto, ha lo scopo di unire le persone attraverso queste semplici ma stimolanti iniziative senza bisogno di aspettare sempre gli altri per promuovere nuove idee.
Luciano Verdoliva