Nocera Inferiore. Rifiuti lungo la vecchia tratta ferroviaria

La zona in questi giorni è particolarmente sott’occhio per il flusso di pubblico che accede agli impianti sportivi per assistere alle gare delle Universiadi

Nocera Inferiore vecchia tratta ferroviaria
Nocera Inferiore vecchia tratta ferroviaria

Una vera discarica di rifiuti persiste lungo la vecchia tratta ferroviaria che interseca lo stadio San Francesco e il Pala Coscioni. La zona in questi giorni è particolarmente sott’occhio per il flusso di pubblico che accede agli impianti sportivi per assistere alle gare delle Universiadi. Erbacce e ogni genere di rifiuti sono sparsi lungo il tracciato della strada ferrata, un vecchio raccordo, di circa mezzo chilometro, che convogliava i treni della linea Nocera Bivio per Salerno. Nel 1992 dopo l’entrata in esercizio della linea a Monte del Vesuvio e il collegamento con la galleria Santa Lucia, la tratta fu soppressa.

Oggi su quello che resta è un brutto colpo d’occhio per chi si affaccia dalla tribuna dello Stadio San Francesco: una lunga discarica. A ragione della situazione, il sindaco di Manlio Torquato ha firmato un’ordinanza che impone al gestore della rete ferroviaria un’immediata bonifica e rimozione del tratto interessato alle spalle della tribuna dell’impianto sportivo in viale San Francesco. Comune e il gestore della rete ferroviaria, scrive “Il Mattino”, potrebbero trovare un accordo per la cessione del terreno. Potrebbe essere realizzata una strada che consenta di connettere la zona con altri punti nevralgici della città: dal vicino ospedale al tribunale decongestionando il popoloso quartiere Arenula.