Nocera Inferiore. Rifiuti: sindaco mette sotto esame la Multiservizi

L’amministrazione Torquato, avrebbe aperto un fronte con la municipalizzata per la riorganizzazione della Nocera Multiservizi

Nocera Inferiore Multiservizi
Nocera Inferiore Multiservizi

Nocera Inferiore. E’ Guerra al furbetto del sacchetto. Più volte il primo cittadino Manlio Torquato, richiama continuamente i cittadini al rispetto le regole di conferimento. Al vaglio dell’amministrazione e dei tecnici ci sarebbe anche lo studio per la creazione di siti provvisori. L’amministrazione Torquato, scrive “La Città”, avrebbe aperto anche un fronte con la municipalizzata per la riorganizzazione della Nocera Multiservizi.

Una necessaria riorganizzazione interna della municipalizzata
“La Nocera Multiservizi – ha dichiarato al quotidiano “La Città” il sindaco – deve avere una riorganizzazione interna, perché cosi come è non funziona”. Secondo il primo cittadino bisogna puntare a una migliore dotazione di mezzi e un potenziamento qualitativo del personale. “Siamo a due anni dalla scadenza della convenzione, se non vedremo in questo scorcio di tempo che la società non riesce a mettersi in piedi saremo costret­ti ad andare in affidamento esterno” aggiunge Torquato. Tolta la raccolta rifiuti alla Nocera Multiservizi resterebbero in gestione soltanto i parcheggi, il cimitero e la manutenzione. Non è più nelle sue competenze il verde pubblico.

L’impegno dell’ammininistrazione Torquato per la pulizia della città
Il primo cittadino da qualche settimana sta postando quotidianamente con foto a correndo le fasi della pulizia della città, della raccolta dei rifiuti e del lavaggio delle strade, a testimonianza dell’impegno da parte dell’amministrazione a garantire la massima igiene urbana. Resta il problema degli incivili. L’unica forma di prevenzione è la videosorveglianza, molti privati si stanno attrezzando in proprio.

Rifiuti. Verso la possibile costituzione di un sub – ambito
Intanto, sempre secondo il quotidiano “La Città”, la Provincia di Salerno e l’Eda hanno tenuto un primo incontro con sindaci per costituire un sub – ambito per il ciclo integrato dei rifiuti nell’agro. L’Eda, l ’ente d’ambito che gestisce l’intero ciclo dei rifiuti nel salernitano.