Pagani. Parte oggi il lungo cammino di Sant’Alfonso

Il primo cammino di Sant' Alfonso parte il 28 luglio da Marianella (NA) città natale del santo e si conclude il 1 agosto a Pagani

Pagani Cammino di Sant'Alfonso
Pagani Cammino di Sant'Alfonso

In cammino. Parte oggi “Il cammino di Sant’Alfonso, il pellegrinaggio a piedi. Un cammino che ha una lunga genesi. Già nel 2018 alcuni amici paganesi appassionati di cammini e di percorsi naturalistici tracciarono il sentiero della “grande camminata”. Un percorso che prende forma e contenuti ai primi di giugno di quest’anno, dopo avere preso contatti con alcune comunità redentoriste e riferimenti con residenti nei comuni da attraversare.

Oggi ai nastri di partenza tra “fede e delizia cluturale”
Il primo cammino di Sant’ Alfonso parte il 28 luglio da Marianella (NA) città natale del santo e si conclude il 1 agosto con la processione a Pagani dove riposano le spoglie mortali del santo. Concepito come evento sperimentale, intende anzitutto disegnare un itinerario “di fede e di delizia culturale”, e si propone apripista per analoghe esperienze di cammini per collegare i luoghi e le comunità redentoriste dove ancora si vive e si respira dell’opera evangelizzatrice del Santo e Dottore della Chiesa, S. Alfonso le cui spoglie mortali sono custodite e venerate proprio nella città di Pagani.

Il percorso del Cammino di Sant’Alfonso
Il percorso, infatti, lega i punti più emblematici della vita di Alfonso in Campania: Marianella, in provincia di Napoli, dove è nato il 26 settembre 1696; Torre del Greco, meglio noto come Colle S. Alfonso, ridente collina ai piedi del Vesuvio, dove i Redentoristi nel tempo assecondati dal silenzio e della bellezza di questa collina, l’hanno abitata per avvicinarsi più intimamente a Dio e hanno richiamato tanti gruppi e singoli alla spiritualità; Gragnano e più precisamente da Aurano a Lettere, sede di formazione e spiritualità per tantissimi missionari redentoristi dell’Italia Meridionale del passato; Scala, la più antica città della costiera amalfitana dove Alfonso Maria De Liguori, sacerdote, nella grotta mentre pregava, ebbe l’ispirazione di fondare l’Istituto dei Missionari Redentoristi. Era il 9 novembre 1732 la Congregazione del Santissimo Redentore iniziò la sua vita nella storia; Pagani, città dell’Agro Nocerino – Sarnese in provincia di Salerno, dove è possibile visitare il museo e la Basilica pontificia dove riposano le spoglie mortali del grande Santo e Dottore della Chiesa, Vescovo di S. Agata dei Goti (BN), Sant’Alfonso Maria De Liguori.