Salerno – Grandi prospettive per Arechi Multiservice

Risultato positivo per il Bilancio 2018

Alfonso Tono
Alfonso Tono

Ottimismo e buone prospettive per Arechi Multiservice guidata dall’amministratore unico Alfonso Tono; risultato positivo per il Bilancio di esercizio 2018.

E’ a margine dell’ Assemblea ordinaria dei soci dell’Arechi Multiservice SpA, società in house della Provincia di Salerno, che viene reso noto il risultato positivo del bilancio 2018. Un risultato non affatto scontato viste le difficoltà oggettive che stava attraversando la società a seguito delle perdite patite negli anni precedenti. L’attenta gestione, l’impegno di tutta la governance , i responsabili dei vari settori (strade, scuole, musei e Vit) ed i dipendenti sotto l’oculato coordinamento dell’amministratore Alfonso Tono, hanno contribuito al raggiungimento di un risultato importante. Arechi Multiservice SpA ha approvato il Bilancio e la Relazione sulla Gestione dell’esercizio sociale chiuso il 31 dicembre 2018, che evidenzia un risultato positivo di Euro 665.417

Esercizio trascorso positivo
L’esercizio trascorso quindi deve intendersi sostanzialmente positivo, con una netta inversione rispetto agli esercizi precedenti. La società raggiunge questo risultato soprattutto grazie al Piano di ristrutturazione aziendale redatto e presentato dal manager dott. Alfonso Tono, in conformità a quanto previsto dall’art. 14 commi 4 e 5 del D.Lgs 175/2016 per il triennio 2018/2020, e approvato dal Consiglio provinciale con delibera n 5 del 31.01.2018, nel quale si dà atto della capacità di risanamento complessiva della Arechi Multiservice SpA e si anticipa il piano industriale teso a garantire l’equilibrio economico e finanziario per il triennio in questione.
“È un risultato molto importante, raggiunto con una grande attività di squadra che ha saputo avviare una gestione virtuosa rispetto al passato. E faccio qui alcune brevi considerazioni. La prima è che Provincia di Salerno e Arechi Multiservice rappresentano ormai una unica identità, un solo corpo, per cui non esiste alcuna contrapposizione fra le due parti. La seconda considerazione è che, nell’ultimo periodo, la Arechi Multiservice ha dimostrato una netta evoluzione in positivo, un cambiamento sia contabile, che sul piano aziendale seguendo le direttive suggerite dalla Provincia. E la terza considerazione è che la Arechi è diventata un braccio operativo ad alto valore aggiunto della Provincia. Infatti i lavoratori di questa società in house una volta erano addetti a interventi semplici. Oggi verificano varchi e accessi, impianti pubblicitari, monitorano ponti e viadotti, si occupano del servizio ripristino strade post incidente etc. e sono un grande supporto alla lotta all’evasione, controllano le concessioni per esempio delle stazioni di servizio sulle strade provinciali. Il loro è un ruolo, oggi, di alto valore tecnologico.” Queste le parole di soddisfazione quelle del presidente della provincia di Salerno Michele Strianese.

Le parole dell’amministratore Alfonso Tono
Anche l’amministratore unico Alfonso Tono commenta positivamente quanto emerso guardando con fiducia al futuro facendo però un’analisi attenta e ponderata: “Sono soddisfatto del risultato conseguito, ma è bene ricordare che la società è ancora nella procedura del 182 bis L.F. ed in attesa di omologa da parte del Tribunale. L’Arechi sta facendo grandi sacrifici per superare questa fase delicata e nel contempo sta mettendo in campo tutte le soluzioni per rilanciare la propria mission. Non sarà semplice ma l’impegno è forte e costante. Ringrazio i responsabili dei vari settori che mi affiancano in questo percorso , a loro anche va il mio plauso, i dipendenti per il grande senso di responsabilità, i sindacati per la collaborazione e suggerimenti condivisi, il Presidente Strianese e già Canfora per l’attenzione dimostrata in questo ultimo anno di concerto con i consiglieri provinciali e dirigenti. Un grande ringraziamento all’On. Piero De Luca per il costante e quotidiano interessamento alla risoluzione della crisi Arechi e della salvaguardia dei posti di lavoro. “