Sarno. Pensionamenti al comune: arrivano dieci giovani laureati

L’endemica carenza di personale è ormai cosa nota

Sarno Comune
Sarno Comune

I pensionamenti di massa e la “Quota 100” svuotano gli uffici comunali. L’ente cerca rimedio. L’endemica carenza di personale è ormai cosa nota ovunque e il comune tenta di arginare con il reclutamento di dieci giovani laureati, pro tempore, per il servizio civico a Palazzo di Città. In attesa di potere attingere dalle graduatorie del concorso “Piano Lavoro” della Regione Campania, i comuni con carenza di personale cercando soluzioni diverse avviando percorsi alternativi.

Pensione per oltre quindici dipendenti
A Sarno dove, negli ultimi 3 mesi, sono andati in pensione oltre 15 dipendenti. Ora si tenta di arginare la vacanza con dieci giovani laureati per un progetto di servizio civico retribuito. Giovani destinati al personale dei settori ragioneria, politiche sociali e ufficio tecnico per un periodo minimo di un anno con possibilità di eventuale proroga.

Un progetto in sinergia gli assessorati ai servizi sociali e al personale
Il progetto congiunto tra gli assessorati ai servizi sociali e al personale, guidati da Vincenzo Salerno ed Eutilia Viscardi, viene oggi ripreso dopo i soddisfacenti risultati ottenuti in una prima fase, che ha prodotto vantaggi sia per l’ente che per i giovani che hanno arricchito la loro esperienza. Lo scrive Rossella Liguori su “Il Mattino”.