Torna a San Giorgio a Cremano il Premio Massimo Troisi

Dal 20 al 27 luglio si alterneranno nei luoghi della città che ha dato i natali al grande attore, numerosi spettacoli gratuiti e aperti al pubblico

Premio Massimo Troisi
Premio Massimo Troisi

Torna a San Giorgio a Cremano il Premio Massimo Troisi, prestigioso osservatorio sulla comicità, giunto alla XIX edizione. Dal 20 al 27 luglio si alterneranno nei luoghi della città che ha dato i natali al grande attore, numerosi spettacoli gratuiti e aperti al pubblico. Il tutto promosso e organizzato dal Comune napoletano, con il finanziamento della Regione Campania. Eventi, concorsi, musica, comicità saranno gli ingredienti principali di questa kermesse che darà la possibilità a nuovi autori e comici emergenti di essere giudicati da una giuria di qualità e concorrere così ad ambiti premi e riconoscimenti.

Tanti gli ospiti attesi, tra cui Serena Autieri, Giorgio Panariello, Michele Zarrillo e Dario Ballantini. Palcoscenico del Premio saranno diverse piazze e spazi della cittadina ai piedi del Vesuvio, per un festival itinerante che darà a tutti la possibilità di partecipare in modo gratuito.

“Sarà una kermesse di prestigio ed itinerante che interesserà più location della città – spiega il sindaco Giorgio Zinno -, così da favorire una sempre più ampia partecipazione attiva della nostra comunità”. Gino Rivieccio, attore e regista napoletano che quest’anno festeggia i 40 anni di carriera, da neodirettore artistico del Premio dice: “Massimo era una maschera unica, nobile, che faceva ridere con quello che diceva ma anche con quello che non diceva, che raccontava le pause con una napoletanità lontana dai soliti modelli stereotipati. A 25 anni dalla morte il suo posto è ancora vuoto”.