Navigator, sciopero della fame contro il governatore De Luca

Scendono i campo i navigator della Campania sono pronti a iniziare lo sciopero della fame contro De Luca

Navigator sciopero della fame
Navigator sciopero della fame

Lavoro precario. Scendono i campo i navigator della Campania sono pronti a iniziare lo sciopero della fame. Da domani, i 471 vincitori di concorso, davanti alla Regione a Santa Lucia, dovrebbero iniziare l’eclatante forma di protesta.

L’atteggiamento di De Luca

I navigator si dicono sfiduciati dal duro atteggiamento del presidente de Luca che si è rifiutato di firmare la convenzione bilaterale con Anpal servizi. L’accordo stabilisce esclusivamente le modalità d’intervento con cui i navigator dovrebbero operare, contraddicendo così fondamentali – dicono alcuni navigator e riportato dal Corriere del Mezzogiorno – i “principi costituzionali: il diritto al lavoro e all’uguaglianza”. La Campania, è l’unica regione dove il progetto dei navigator resta fermo al palo.

Chi sono i navigator?

Il navigator è la nuova figura professionale prevista nel decreto del Reddito di Cittadinanza 2019 (RdC) per aiutare i cittadini a trovare un lavoro. Infatti all’interno del pacchetto di misure che regola il reddito di cittadinanza è stata introdotta la figura del “navigator”, o tutor del reddito di cittadinanza. Il suo compito principale è seguire il disoccupato dalla presa in carico nei Centri per l’Impiego fino all’assunzione.