Nocera Inferiore. Città ancora prigioniera dello smog

Nemmeno la sensibile diminuzione del traffico veicolare nelle settimane di ferragosto ha ridotto lo smog cittadino

Nocera Inferiore smog
Nocera Inferiore smog

La città resta imprigionata sotto la cappa dello smog. Nemmeno la sensibile diminuzione del traffico veicolare nelle settimane di ferragosto ha ridotto lo smog cittadino. Il mese di agosto, scrive “La Città”, ha fatto registrare ben cinque sforamenti.

Sopra la soglia di guardia

Sarebbero quattro consecutivi gli sformanti a inizio mese e l’ultimo registrato proprio il 20 agosto. Il massimo consentito per legge è stato ampiamente superato ovvero i 35 previsti. Oggi si contano 54 superamenti. Giugno è stato il mese più critico, ma tutta l’estate segna un trend negativo. Il blocco dei tir al casello dell’A3 ha evitato, inoltre, che la situazione diventasse ancora più critica. L’Arpac deve ancora fornire pubblicamente i dati del laboratorio mobile installato la scorsa primavera in via Napoli che potrebbero aggravare la situazione.

Blocco dei Tir

Infine si attendono le osservazioni per il nuovo dispositivo che regola il traffico dei mezzi pesanti. Il Comune è stato delegato dalla Prefettura di Salerno a coordinare le attività. Il comandante della polizia locale, Giuseppe Contaldi, ha inviato una nota ai sindacati e alle associazioni dei trasportatori per sollecitare eventuali considerazioni in vista del varo del nuovo piano per la gestione del traffico dei mezzi con portata superiore alle 3,5 tonnellate.