Pagani. Locali auditorium: Gambino sfratta gli ex consiglieri

Il sindaco Alberico Gambino avrebbe previsto un bando per l’affidamento degli stessi locali per la creazione di un punto ristoro in piazza

Pagani auditorium

L’associazione ex consiglieri comunali sfrattata dai locali del complesso dell’Auditorium di Piazza Sant’Alfonso. Il sindaco Alberico Gambino avrebbe previsto un bando per l’affidamento degli stessi locali per la creazione di un punto ristoro in piazza e, soprattutto, all’interno del teatro auditorium Sant’Alfonso Maria de’ Liguori.

Opera di cancellazione
Gambino continua quindi la sua opera di cancellazione delle decisioni prese negli anni scorsi dal suo predecessore Salvatore Bottone. La decisione dello “sfratto” è stata presa durante la giunta dello scorso 8 agosto, dopo l’annuncio della revoca della delibera di giunta novembre 2015, con cui si stabiliva di concedere temporaneamente l’utilizzo gratuito all’associazione degli ex consiglieri comunali del locale da impegnare per bar – ristoro dell’ auditorium di proprietà di Palazzo San Carlo. Una concessione per la quale si era speso personalmente l’allora presidente del consiglio comunale ed ex sindaco Antonio Donato.

Una sala polifunzionale
Una sala polifunzionale che, in assenza di un disegno imprenditoriale pre­ciso, è stata resa disponibile a tutta la città oltre che agli anziani ex consiglieri comunali. Spazio utilizzato precedentemente anche per attività ricreative e culturali. Resta l’incognita dell’“interesse”, accertato che in passato diversi bandi non sono andati a buon fine per l’elevata pretesa della richiesta economica per la concessione dello spazio, circa 50mila euro all’anno.