Scafati. Utilizzo dello stadio troppo costoso, la Scafatese emigra

A parte il raduno sul sintetico della struttura locale, la squadra si sposterà nelle strutture dei comuni limitrofi per proseguire il lavoro di preparazione atletica e tattica

Scafati Stadio Comunale
Scafati Stadio Comunale

Stagione agonistica lontano dalle mura amiche
Utilizzo dello stadio troppo costoso. La Scafatese Calcio 1922 guidata dal Presidente Onorario Vincenzo Cesarano, comunica di dover iniziare la sua stagione agonistica, partendo dalla preparazione per poi arrivare alle gare ufficiali, lontano dalla sua casa naturale, lo Stadio “Comunale 28 Settembre”.

Girovagando per l’agro in cerca di un riferimento
A parte il raduno sul sintetico della struttura locale, la squadra si sposterà nelle strutture dei comuni limitrofi per proseguire il lavoro di preparazione atletica e tattica, in vista della stagione agonistica. “Quella societaria è una scelta prevalentemente economica: trattandosi di una A.S.D. e, quindi, non potendo avere alcuno scopo di lucro, la società si trova impossibilitata a sostenere l’enorme spesa prevista per l’utilizzo dello stadio, eccessivamente maggiore e del tutto imparagonabile a qualsiasi altro impianto limitrofo. Col dolore nel cuore, dunque, la Scafatese lascia momentaneamente il Comunale, con la speranza di poter tornare il più presto possibile a calcare il prato verde della struttura e a contribuire agli introiti delle casse comunali” si legge nella nota stampa dei canarini.