Angri. Carenza parcheggi Via Adriana: una soluzione c’è

Una soluzione potrebbe, però, essere a portata di mano. Nell'area retrostante i due istituti scolastici c’è un ampio spazio recintato, pare di proprietà della Provincia

Angri Area Parcheggio via Adriana
Angri Area Parcheggio via Adriana

Il polo scolastico realizzato a pochi metri dalla ex strada Provinciale Via Adriana da origine a ingorghi e traffico. Nell ore di punta la strada provinciale, detta Via Adriana, si blocca completamente, soprattutto durante l’entrata e l’uscita delle scuole.

Progetto quasi senza aree di parcheggio

Sul finire degli anni novanta, con la posa della prima pietra dell’edificio scolastico che avrebbe ospitato l’attuale Istituto ISIS “Fortunato”, scuola superiore di secondo grado e, successivamente, anche il plesso dell’autonomia scolastica del Primo Circolo didattico “Fusco”, si tenne poca considerazione degli spazi da destinare allo spazio sosta. Era l’amministrazione Postiglione.

Oggi la strada è interessata da un alto flusso di traffico veicolare aumentato con l’apertura del casello autostradale dell’A3 Angri Sud ma scandalosamente menomato della rampa di decelerazione in uscita da Salerno. In fase di progettazione le forti ingerenze politiche di Sant’Egidio del Monte Albino non permisero la realizzazione dell’uscita. Due gravi errori di valutazione in fase di progettazione che oggi hanno reso problematico il transito, soprattutto nelle ore di punta, lungo i pochi chilometri tra la Via dei Goti e Via Adriana.

La mancanza di ampia area di sosta rende Via Adriana e le sue due traverse: Via Astronauti e Viale Kennedy, una vasta zona dove tra le 8,00 del mattino e le 16,00 del primo pomeriggio diventa difficile trovare uno stallo libero per sostare, anche per periodi decisamente brevi, al netto dei 10 stalli di sosta a tempo distribuiti proprio lungo le due strade nelle ultime settimane per disposizione prefettizia. Le amministrazioni comunali degli ultimi venti anni, che si sono succedute, non hanno mai concretamente individuato degli spazi alternativi dove realizzare un’area di parcheggio capace di liberare la strada ex Provinciale Adriana dalla sosta selvaggia. Superficialità o distrazione?

Una soluzione ci sarebbe…

Una soluzione potrebbe, però, essere a portata di mano. Nell’area retrostante i due istituti scolastici c’è un ampio spazio recintato, pare di proprietà della Provincia. L’area è saltuariamente utilizzata per le attività didattiche dell’ISIS Fortunato, ma da come si presenta oggi, incolta e senza la minima manutenzione, sembra che da tempo sia stata parzialmente abbandonata. Lo spazio, circa 1200 metri quadrati, sarebbero un’adeguata soluzione per realizzare i parcheggi che consentirebbero un flusso regolare lungo la trafficata arteria proprio durante le attività didattiche e sportive, considerato che ci sono anche la palestra comunale a gestione privata della “Fusco” e qualche metro più avanti quella dell’ISIS Fortunato.

Gli addetti ai lavori e i tecnici comunali si dicono “possibilisti” sulle eventualità di chiedere alla Provincia di Salerno, presieduta da Michele Strianese, la cessione dell’area per progettare, eventualmente ci fossero anche le coperture economiche, i parcheggi. Tutto resta in uno stato di proponibilità, d’ipotesi che comunque potrebbe essere preventivamente valutata dal commissario Alessandro Valeri e, in futuro, anche dalla prossima amministrazione comunale. Non sarebbe da escludere, a questo punto, l’apertura di una trattativa, mediante un’apposita conferenza di servizi tra ente Comune e Provincia di Salerno per discutere eventualmente la cessione dell’area interessata per realizzare i parcheggi necessari.

Luciano Verdoliva