Pagani. La maggioranza vota compatta solitaria il dissesto

Dissesto. La maggioranza vota compatta solitaria il dissesto. All’atto del voto le opposizioni hanno abbandonato l’aula consiliare

Alberico Gambino
Alberico Gambino

Dissesto. La maggioranza vota compatta solitaria il dissesto. All’atto del voto le opposizioni hanno abbandonato l’aula consiliare collocata ancora nella sala teatro alfauditorium “Sant’Alfonso Maria de’ Liguori”. L’assise della scorsa sera ha messo luce sulla situazione economico finanziaria di Palazzo San Carlo.

I conti che non tornano

Dopo i cinque anni di amministrazione di Salvatore Bottone, durante i quali la maggioranza ha lavorato per il rientro del passivo, come stabilito dal piano di riequilibrio finanziario approvato dai commissari straordinari nel 2013. A tre mesi dalla sua terza elezione a sindaco, i conti ad Alberico Gambino, la sua giunta e la sua maggioranza non tornano e navigano, a quanto scrive “Il Mattino” al dissesto.

Scaricabarile

La maggioranza punta decisa il dito contro l’ex sindaco Bottone, accusato a più riprese di essere responsabile della deficitaria situazione economica dell’ente. Nelle scorse settimane il responsabile finanziario Nunziata aveva parlato di un passivo di circa 4,2 milioni di euro che però nei giorni scorsi si sarebbe ridotto a poco meno di un milione di euro. Sarà la Corte dei Conti di Napoli a fare chiarezza sui conti dell’ente. “È assurdo. Così si umilia il lavoro dei dirigenti comunali, ignorati da questa amministrazione, e di tutta una classe politica che ha lavorato per ridurre il passivo ereditato” ha affermato amareggiato l’ex sindaco Salvatore Bottone al quotidiano napoletano. In sintonia anche Giusy Fiore, la quale ha ironizzato sulla campagna elettorale del sindaco Gambino: “Adesso il cuore dove è finito?”. A breve Gambino in una conferenza stampa dirà la sua sulla situazione economica dell’ente.