Pompei. Giornate Europee del Patrimonio. La Soprintendenza sceglie il tema ‘terme’

Nel weekend, funzionari del Parco archeologico come guide

Non solo il bellissimo affresco con Leda e il cigno. Nell'atrio della stessa dimora gli archeologi hanno riportato alla luce a Pompei anche un altro strepitoso affresco con l'immagine di Narciso che si specchia nella sua immagine, secondo l'iconografia classica. Lo annuncia la direttrice ad interim Alfonsina Russo. "La bellezza di queste stanze ci ha indotto a modificare il progetto e a proseguire lo scavo - racconta- Ciò sentirà in futuro di aprire alla fruizione del pubblico almeno una parte di questa domus". Pompei, 14 febbraio 2019. ANSA/ UFFICIO STAMPA +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Visite straordinarie alle Terme del Foro – recentemente restaurate, alle Terme dei Praedia di Giulia Felice, alla Casa del Criptoportico, Casa di Trittolemo e alla Casa dell’Ancora. E’ il tema “terme” quello scelto dalla Soprintendenza degli Scavi archeologici di Pompei per celebrare le Giornate Europee del Patrimonio, che si svolgono domani e dopodomani. Il tema sarà “Un due tre… Arte! – Cultura e intrattenimento”. Presso l’Antiquarium di Boscoreale, oltre alle sale del Museo e all’esposizione dedicata al Villaggio Protostorico di Longola, sarà visitabile Villa Regina, villa rustica incentrata sulla produzione del vino, appena riaperta dopo gli interventi di restauro. A Pompei saranno visitabili i Praedia di Giulia Felice, con accesso contingentato al complesso termale privato della Domus, la Casa del Criptoportico, anche essa dotata di un pregiato ambiente termale, la Casa di Trittolemo e la Casa dell’Ancora