Scafati. Associazione Ampio Raggio in Libano: consegnati i computer

Si conclude con grande successo la prima attività di donazione prevista dal progetto “Ponte della Solidarietà Italia - Libano”

Associazione Ampio Raggio Scafati
Associazione Ampio Raggio Scafati

Ampio Raggio in Libano: consegnati i computer per l’allestimento di un’aula informatizzata. Si conclude con grande successo la prima attività di donazione prevista dal progetto “Ponte della Solidarietà Italia – Libano” promosso dall’associazione campana Ampio Raggio in favore delle popolazioni libanesi. Quest’ultimo ha previsto la raccolta e l’acquisto di materiale didattico e la donazione di otto computer, generosamente messi a disposizione dall’Università degli studi di Torino, per la realizzazione di un’aula informatizzata nella regione di Aytarun nel sud del Libano.

Riferimento per la formazione

Tale struttura, così attrezzata, consentirà lo svolgimento di numerosi ed importanti corsi di formazione finalizzati all’accrescimento culturale di ragazzi e ragazze del Libano del Sud, in un’area particolarmente sensibile ed afflitta da condizioni di vita ancora ostili, nel tentativo di aprire nuove opportunità per il futuro. Già in precedenza abbiamo seguito la giovane associazione Ampio Raggio che in sinergia con l’Esercito Italiano si impegna per la consegna di aiuti umanitari presso popolazioni meno agiate.

In seguito all’iter necessario per il trasporto dei materiali dalle sedi Campane di Ampio Raggio fino al Libano mediante l’indispensabile collaborazione dei baschi azzurri del Reggimento Logistico “Garibaldi” di Persano (SA), nei giorni scorsi alla presenza del Mukthar di Aytarun, il Colonnello dell’Esercito Stefano Capriglione con l’ausilio del Capitano Paolo Rizzo e dei suoi uomini impiegati nell’ambito dell’Operazione UNIFIL, hanno consegnato 8 computer per l’allestimento dell’aula multimediale. In un clima di gratitudine e grande entusiasmo si è conclusa questa piccola ma importante iniziativa.

Per la realizzazione di questo progetto Ampio Raggio ha goduto di un forte appoggio da parte di enti, autorità ed associazioni. L’operazione, infatti, è stata moralmente patrocinata dal Consiglio Regionale della Campania, dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, dal Centro Servizi e Volontariato di Napoli.

Gli attori coinvolti

Ha ricevuto la concreta collaborazione dal Coordinamento Operativo Nazionale Interforze Tutela Ambientale coordinato dal Cav. Dott. Maurizio Masciandaro, dall’Associazione Nazionale Autieri d’Italia Presieduta dal Ten. Gen. Vincenzo De Luca, dal Gruppo Lucano della Protezione Civile coordinato dall’Ing. Giuseppe Priore supportato dal Direttore del settore Internazionale Egidio Lacanna, dall’Istituto del “Nastro Azzurro” Sezione di Cremona presieduto dal Cav. Giovanni Cattaneo supportato dalla Dott.ssa Paola Bosio, dalla facoltà di Economia dell’Università di Torino, dal Corpo Internazionale Volontari di Soccorso Umanitario presieduto dal Gen. Cav. Dott. Claudio Mantovani e dall’Associazione Nazionale Autieri d’Italia Sezione di Bolzano Presieduta dal Gen. Lorenzo Miribung.

Tale attività, non prima nel suo genere, testimonia una volta di più l’attenzione che realtà virtuose come l’associazione “Ampio Raggio” hanno nei confronti delle popolazioni meno fortunate.